Stipendi, accordo sugli aumenti per i metalmeccanici tedeschi: +8,5% in due anni e 3000 euro di bonus

Pubblicità
Pubblicità

MILANO – I metalmeccanici tedeschi strappano un aumento degli stipendi dell’8,5% nell’arco dei prossimi due anni. Ad annunciarlo sono stati  i datori di lavoro e il sindacato IG Metall. L’accordo prevede un aumento in due tappe: del 5,2% nel giugno 2023 e un ulteriore 3,3% nel maggio 2024, stabilendo così un punto di riferimento per 3,9 milioni di lavoratori del settore a livello nazionale. A questo si aggiunge un bomnus da 3000 euro esentasse che sarà versato a ciascun lavoratore in due tranche separate, una  a marzo 2023 e una l’anno successivo.

Il sindacato aveva chiesto un aumento dell’8%. L’accordo pilota, concluso nel land del Baden-Wurttemberg e che dovrà essere convalidato nelle altre regioni tedesche, è stato raggiunto dopo cinque round di colloqui e una serie di scioperi di avvertimento organizzati dalla IG Metall per insistere sulla sua richiesta.

Metalmeccanici tedeschi, sotto i riflettori in Europa il rinnovo del contratto alla prova-inflazione

Nelle scorse settimane si erano moltiplicate le prtoteste nel Paese per chiedere aumenti di stipendi per fronteggiare il caro prezzi. Le aziende però avevano resistito alle richieste, lamentando l’impennata dei costi dell’energia che sta mettendo in difficoltà il mondo delle imprese.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source