010436673 be8eb7d6 c470 4beb b6bf 152807a4c430

Strage di Ardea, Daniel e David uccisi entrambi con un solo colpo di pistola

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

010436673 be8eb7d6 c470 4beb b6bf 152807a4c430

Sono stati raggiunti da un solo colpo di pistola ciascuno Daniel e David, i due bambini uccisi domenica mattina ad  Ardea, in provincia di Roma. E’ quanto emerge dai primi risultati delle autopsie svolte oggi presso l’istituto di medicina legale di Tor Vergata.

L’esame autoptico ha confermato che il più grande dei due bambini, di dieci anni, è stato colpito al petto, il più piccolo, di appena cinque anni, alla gola. Giovedi verrà svolta l’autopsia sul corpo del killer Andrea Pignani. Per la terza vittima uccisa da Pignani, il 74enne Salvatore Raineri, l’autopsia conferma la morte per un colpo di pistola alla testa.

Strage di Ardea, il gesto eroico di Daniel che non provò a scappare per soccorrere il fratellino colpito per primo

Dopo l’autopsia è previsto l’ultimo saluto alle vittime nella Capitale.I funerali dovrebbero esserci tra giovedì e venerdì, quello dei bimbi ad Ostia. Intanto le indagini dei carabinieri vanno avanti per chiarire ogni aspetto. Sequestrati computer e cellulare di Andrea Pignani, l’ingegnere informatico che domenica mattina ha premuto il grilletto più volte nel comprensorio in riva al mare.

Verranno effettuate verifiche per stabilire se ci siano all’interno elementi utili, se ad esempio l’uomo abbia avuto qualche contatto pregresso da cui si potesse intuire qualcosa. A quanto ricostruito finora, il mondo del 35enne era praticamente limitato alle mura della sua stanza in cui trascorreva intere giornate. Una camera che sarebbe stata quasi inaccessibile agli altri. I carabinieri stanno accertando anche l’eventuale presenza di telecamere che possano aver ripreso quegli istanti o inquadrato il killer lungo il tragitto.



Go to Source