Street art, l’opera nella metropolitana di Roma per la rivoluzione in Iran: “Siamo al fianco delle donne, non in loro difesa “

Pubblicità
Pubblicità

La rivoluzione delle ragazze in Iran, il taglio dei capelli, la memoria di Mahsa Jina Amini, la pratica di togliere il turbante ai Mollah. La giornata internazionale contro la violenza sulle donne, nel quartiere Montesacro di Roma prenda la forma di una opera muraria realizzata dalle street artist Doublewhy e Hogre in piazza Conca d’oro. Il lavoro “Donna, vita e libertà” è stato promosso dalla rete transfemminista all’interno dell’iniziativa Liber? di Gioire patrocinata dal Municipio III. “L’idea delle artiste – spiega Anahi Mariotti del collettivo Lucha y siesta – è stata quella di utilizzare le immagini che tutte e tutti coloro che si stanno rivoltando contro il regime iraniano condividono sui social, sfidando la censura. È un modo per rilanciare quei video e quelle foto per una rivoluzione femminista, un atto di sorellanza. Non in difesa delle donne dell’Iran, ma al fianco delle donne dell’Iran. Per noi è un gesto fortemente politico”.

Gianvito Rutigliano

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source