113242920 03e7dd3d d5d3 4c93 9551 a1f4f616679b

Superbonus e altre detrazioni, entro il 31 marzo la comunicazione di cessione del credito

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

113242920 03e7dd3d d5d3 4c93 9551 a1f4f616679b

Ultimi giorni a disposizione per inviare all’Agenzia delle Entrate la comunicazione per la cessione del credito per le spese del 2020 per il Superbonus e per le altre detrazioni per i lavori edilizi per i quali spetta la detrazione fiscale. La comunicazione deve essere inviata anche nel caso in cui è stata effettuata l’opzione per lo sconto in fattura.

Le spese interessate

L’opzione per la cessione del credito è prevista per: Superbonus, bonus facciate, sismabonus, ecobonus, ristrutturazioni, installazione di impianti fotovoltaici; installazione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici. Per poter effettuare l’opzione per la cessione del credito da Superbonus è obbligatorio ottenere il visto di conformità sulla documentazione relativa all’intera pratica. Il visto può essere apposto da un professionista abilitato o da un Caf. Per effettuare la cessione del credito per le altre detrazioni non occorre il visto di conformità.

Opzione anche per chi non paga Irpef

La possibilità di esercitare l’opzione per la cessione del credito o lo sconto in fattura è riconosciuta a tutti i contribuenti con redditi imponibili, a prescindere dal fatto che non paghino Irpef in quanto incapienti ovvero che paghino imposte sostitutive. E’ sufficiente, in sostanza, anche solo il possesso della prima casa anche se è esente da imposte. L’opzione è prevista anche per i residenti all’estero che possiedono da immobili in Italia, a prescindere dal fatto che siano o meno iscritti all’Aire e anche se non si tratta di cittadini italiani. È possibile effettuare l’opzione per tutte le spese detraibili, diverse da quelle relative al Superbonus, che sono state effettuate a partire dal 1° gennaio 2020. Nel caso in cui si è in presenza di diversi fornitori per il medesimo intervento, è anche possibile scegliere di cedere soltanto alcune delle fatture e mantenere la detrazione fiscale per le altre. Inoltre si può anche scegliere di usufruire della detrazione per rate del 2020 e/o del 2020 del 2021 e poi optare per la cessione per le rate rimanenti.

La comunicazione

Il modello è unico sia per la cessione del Superbonus che per la cessione delle detrazioni con aliquota ordinaria. La compilazione del modello non presenta particolari difficoltà. Si compone di due sole pagine: la prima dedicata ai dati del cedente e alle asseverazioni per il Superbonus, l’altra con la descrizione degli interventi effettuati, da identificare con il codice indicato nelle istruzioni di compilazione. In dettaglio il quadro A accoglie i dati sulla tipologia di intervento, il quadro B quelli catastali. Nel quadro C andrà barrata la tipologia di opzione, se si sceglie cioè il contributo sotto forma di sconto o la cessione del credito, l’ammontare della spesa sostenuta e l’importo del credito ceduto. Nel quadro D i dati dei soggetti ai quali il credito viene ceduto o quelli del fornitore che ha applicato lo sconto in fattura. 

L’invio va effettuato utilizzando la procedura telematica disponibile nell’area riservata dei siti Entratel/Fisconline, seguendo il percorso: La mia scrivania / Servizi per / Comunicare / “Comunicazione opzione cessione/sconto – ecobonus e sismabonus 

Modello e istruzioni 



Go to Source