Svezia, due donne uccise in un liceo: attaccate con ascia e coltello da un 18enne

Pubblicità
Pubblicità

Due donne cinquantenni sono state uccise in un attacco avvenuto in un liceo di Malmö, in Svezia, per il quale è stato arrestato uno studente di 18 anni. Secondo il giornale Aftonbladet, il giovane avrebbe usato un’ascia e un coltello e avrebbe lui stesso chiamato la polizia dopo l’aggressione. “Sono seduto al terzo piano e ho deposto le armi. Ho ucciso due persone”, avrebbe detto lo studente.

(afp)

L’allarme è scattato nel pomeriggio. Nella scuola si trovavano almeno 50 persone. Molti sono scappati in preda al panico mentre altri si sono rifugiati nelle aule. Le due donne, entrambe dipendenti del liceo, sono state trasportate in ambulanza in ospedale in fin di vita ma sono morte poco dopo.

“È con grande tristezza che possiamo affermare che due persone hanno perso la vita in questo terribile evento e il nostro pensiero va ai loro parenti e amici”, ha detto Petra Stenkula, capo della zona di polizia di Malmö, in un comunicato stampa.

(afp)

Alcuni insegnanti della scuola hanno raccontato di aver notato uno strano comportamento del ragazzo per tutto l’inverno e di aver temuto che potesse succedere qualcosa.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source