Taglio delle accise per benzina e diesel, sconto prolungato fino al 2 maggio

Pubblicità
Pubblicità

MILANO – I prezzi scontati per la benzina proseguiranno fino al 2 maggio. L’annuncio è arrivato ieri del ministro dell’Economia Daniele Franco, che ha spiegato che con la firma di un decreto ministeriale a firma sua e del ministro per la Transizione Ecologia Stefano Cingolani è stato “esteso di 10 giorni l’abbattimento di 25 centesimi sulle accise della benzina e del gasolio, utilizzando il sovragettito Iva come consentito dalla normativa, quindi fino al 2 maggio”.

Il taglio delle accise varato a marzo doveva inizialmente terminare il 20 aprile e fin da subito ha comportato un abbattimento del costo dei rifornimenti alle pompe, come dimostrano i dati che arrivano dal monitoraggio mensile del Ministero della Transizione Ecologica. Nell’ultima settimana ad esempio i dati del MiTe segnano un calo per la benzina del 4,16%, a 1,79 euro al litro.

Prima benzina e bollette, ora frutta e verdura: il dossier dei rincari che frena imprese e famiglie

Castelli: “Taglio replicabile anche oltre il 2 maggio”

Intanto anche nel governo si apre un fronte per una possibile ulteriore estensione del taglio. Ne ha parlato la viceministra dell’Economia Laura Castelli, intervistatata a Radio 24 “Sì è possibile replicare la stessa norma, che io ricordo sempre è una norma straordinaria usata in italia una volta sola perchè è un meccanismo veramente straordinario, come successe nel 2008, l’abbiamo replicata ora. Sicuramente è replicabile se la situazione permane. Anche ieri il ministro franco lo ha detto chiaramente”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source