152024210 acc7ed42 3a37 4dc3 b935 62f7d090e4cd

Taranto, Lorenzo morì di tumore a 5 anni: la famiglia chiede 25 milioni di euro all’ex Ilva

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

152024210 acc7ed42 3a37 4dc3 b935 62f7d090e4cd

Richiesta di risarcimento danni per un totale di 25 milioni di euro. L’istanza di costituzione di parte civile è stata presentata oggi dal legale della famiglia di Lorenzo Zaratta, il bambino di Taranto morto a 5 anni, il 30 luglio 2014, a causa di un tumore al cervello.

Taranto, la mamma del bimbo di 5 anni stroncato dal cancro: “Ucciso dai veleni nel mio latte”

L’udienza preliminare si è svolta oggi davanti al gup del tribunale di Taranto, Pompeo Carriere, al quale i sostituti procuratori Mariano Buccoliero e Remo Epifani hanno chiesto il processo per 9 persone, tra dirigenti e funzionari dello stabilimento ex Ilva della città ionica.

Taranto, la procura chiede il processo per nove ex dirigenti Ilva: “Con inquinamento omicidio colposo per la morte del piccolo Lorenzo”

Secondo l’accusa, contestata nel capo d’imputazione, “consentivano la dispersione di polveri e sostanze nocive provenienti dalle lavorazioni delle aree Parchi Minerali, Cokerie, Agglomerato, Acciaierie e Gestione Rottami Ferrosi dello stabilimento siderurgico, omettendo l’adozione delle misure di prevenzione contro gli infortuni sul lavoro e malattie professionali, cagionando una grave malattia neurologica al piccolo che assumeva le sostanze velenose durante il periodo in cui era allo stato fetale, così sviluppando una malattia neoplastica che lo conduceva a morte”.

Taranto, Federica è morta di tumore a 5 anni. La mamma: “Ora aiutiamo gli altri bambini ricoverati”

Il papà, la mamma e il fratellino del piccolo sono rappresentati dall’avvocato Leonardo La Porta del foro di Taranto.



Go to Source