Tennis, a Metz Medvedev perde e fa il verso della scimmia al pubblico

Pubblicità
Pubblicità

Grossa sorpresa al torneo Atp 250 di Metz (tappeto indoor). Daniil Medvedev, ex n. 1 del mondo e testa di serie n. 1 del torneo, è uscito subito di scena, all’esordio, negli ottavi. Il russo, al ritorno in campo dopo l’eliminazione ad opera di Kyrgios negli ottavi degli Us Open, si è fatto sorprendere dallo svizzero Stan Wawrinka che si è imposto col punteggio di 6-4, 6-7 (7/9), 6-3. Medvedev, dopo aver perso la prima frazione per un break decisivo nel 7° gioco, è andato avanti 2-0 nel secondo ma si è fatto riprendere. Nel tie-break ha annullato un match-point sul 5-6 e poi ha chiuso 9-7 al secondo set-point.

Medvedev litiga con il pubblico e fa il verso della scimmia

Per il russo serataccia che ha avuto l’apice all’inizio del terzo set, quando si è rivolto agli spettatori chelo fischiavano per aver scagliato via platealmente a terra la racchetta facendo il pollice verso e mimando i comportamenti delle scimmie. Wawrinka ne ha approfittato per scattare avanti 3-0 nel terzo. Il russo ha recuperato il break ma ha di nuovo perso la battuta al termine di un lunghissimo 8° gioco e ha ceduto 6-3 dopo aver fallito una palla per il 5-4.

Ai quarti Sonego, Hurkacz elimina Thiem

E’ uscito di scena anche un altro ex n. 1, l’austriaco Dominic Thiem che ha subito un doppio 6-4 dal polacco Hubert Hurkacz, numero 2 del seeding e attualmente al nono posto dell’Atp Race. Approda ai quarti invece Lorenzo Sonego, n.65 del mondo, che ha sconfitto per 7-6 (7/2), 6-4 il francese Gilles Simon, n.175, tre volte vincitore del torneo (nel 2009, 2010 e 2018) e in tabellone grazie ad una wild card. Garà pressoché perfetta del tennista torinese che ha perso il servizio solo una volta ma quando ormai era in dirittura d’arrivo sul 5-2 nel secondo set. L’azzurro ora sfiderà per un posto in semifinale lo statunitense Sebastian Korda che al primo turno ha eliminato Lorenzo Musetti.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source