Tennis, Atp Cup al Canada: battuta la Spagna. Nadal fa subito centro, a Melbourne titolo numero 89 in carriera

Pubblicità
Pubblicità

Trionfo del Canada nella terza edizione della ATP Cup. Nella finale giocata a Sydney i canadesi hanno battuto la Spagna per 2-0, dopo i primi due singolari. Nel match d’esordio Denis Shapovalov ha dato il primo punto al Canada superando 6-4, 6-3 Pablo Carreno Busta. Il punto che ha chiuso la sfida lo ha firmato Felix Auger-Aliassime che ha sconfitto Roberto Bautista-Agut sempre in due set per 7-6 (3), 6-3.

Nadal, rientro con vittoria

Torna e vince, Rafael Nadal. Al rientro dopo uno stop di cinque mesi e ad una settimana dal via dell’Australian Open, primo Slam della stagione, il 35enne campione spagnolo, attuale numero 6 del mondo, si è imposto nel “Melbourne Summer Set”, torneo Atp con un montepremi di 521.000 dollari giocato sul cemento australiano di Melbourne. Nadal – guarito dal Covid dopo un’esibizione giocata ad Abu Dhabi a dicembre – ha battuto in finale il qualificato statunitense Maxime Cressy, numero 112 ATP, con il punteggio di 7-6 (4), 6-3. Per il maiorchino si tratta del titolo numero 89 in carriera e della 19esima stagione consecutiva con almeno un trofeo, record nell’era open.

Rafael Nadal morde il trofeo conquistato a Melbourne (afp)

Dopo quasi due anni Gaël Monfils torna ad alzare un trofeo. Il 35enne francese, numero 21 del mondo, ha vinto l'”Adelaide International”, Atp 250 dotato di 500.000 dollari di montepremi che si è disputato sui campi in cemento della città sulla costa dell’Australia meridionale. Monfils, che non conquistava un titolo dal febbraio 2020 (Rotterdam), ha superato in finale il russo Karen Khachanov, numero 29 ATP, con un doppio 6-4. Per il numero uno francese si tratta dell’undicesimo titolo in carriera.

Djokovic, il giallo delle date: i conti non tornano

In poco più di un’ora Ashleigh Barty ha battuto la kazaka Elena Rybakina conquistando l'”Adelaide International”, Wta 500 da 703.580 dollari che si è disputato sui campi in cemento del Memorial Drive in Australia. L’australiana numero 1 del mondo, al 14° titolo della carriera, si è imposta per 6-3, 6-2. Torna a vincere anche Simona Halep, che si è aggiudicata il “Melbourne Summer Set 1”. La rumena, numero 20 Wta e seconda favorita del tabellone, ha conquistato il 23esimo titolo in carriera (l’ultimo a settembre 2020 agli Internazionali di Roma) superando in finale la russa Veronika Kudermetova per 6-2, 6-3. Dopo Bogotà 2019, secondo
titolo in carriera per Amanda Anisimova, che si è aggiudicata il “Melbourne Summer Set 2”. L’americana, numero 79 del mondo, si è imposta in finale sulla bielorussa Aliaksandra Sasnovich per 7-5, 1-6, 6-4.

Nulla da fare per Sara Errani e Jasmine Paolini nella finale del doppio nel “Melbourne Summer Set 1”. Nella notte italiana la 34enne di Massa Lombarda, n.133 del ranking mondiale di specialità, e la 26enne di Castelnuovo di Garfagnana, 165 WTA in doppio, hanno ceduto 6-3, 6-1, in 62 minuti di partita, alle statunitensi Asia Muhammad, numero 44 WTA in doppio, e Jessica Pegula (51 WTA), seconde favorite del seeding.

Qualificazioni Australian Open, 17 azzurri al via

Sono 17 i rappresentanti azzurri – 11 uomini e 6 donne – impegnati da lunedì nelle qualificazioni degli Australian Open, primo Slam del 2022 in programma dal 17 al 30 gennaio sui campi in cemento di Melbourne Park nella metropoli australiana. Nel torneo maschile sono in gara Fedrico Gaio, 28esima testa di serie, Salvatore Caruso, 29esima testa di serie, Filippo Baldi, Andrea Arnaboldi, Gian Marco Moroni, Alessandro Giannessi, Lorenzo Giustino, Flavio Cobolli, Thomas Fabbiano, Franco Agamenone e Andrea Pellegrino. In quello femminile sono ai nastri di partenza Martina Trevisan, seconda testa di serie, rimasta fuori di un soffio dal tabellone principale, la veterana azzurra Sara Errani, nona testa di serie, Lucia Bronzetti, 26esima testa di serie, Lucrezia Stefanini, Federica Di Sarra ed Elisabetta Cocciaretto, quest’ultima al rientro alle competizioni dopo un 2021 piuttosto travagliato (è ferma dallo scorso luglio) per un problema al ginocchio sinistro.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source