Tennis, Wimbledon: Berrettini e Sonego agli ottavi

Pubblicità
Pubblicità

LONDRA – Dopo 66 anni due italiani raggiungono contemporaneamente gli ottavi di finale a Wimbledon. Matteo Berrettini e Lorenzo Sonego hanno imitato Giovanni Cucelli e Rolando del Bello, primi a riuscirci nel 1949, e Pietrangeli e Merlo, ultimi a farlo nel 1955, vincendo brillantemente i rispettivi incontri di terzo turno. Berrettini ha battuto lo sloveno Aljaz Bedene per 6-4, 6-4, 6-4 mentre Sonego ha superato l’australiano James Duckworth per 6-3, 6-4, 6-4.

Due match perfetti

Entrambi hanno disputato un match perfetto, molto simile, senza perdere mai il servizio e ottenendo cinicamente un break per set. Berrettini ci è riuscito al 9° gioco nel primo, nel 3° game di secondo e in apertura del terzo. Ha servivo benissimo, cancellando le uniche due palle-break, consecutive, concesse in tutta la partita, sullo 0-1 nel secondo parziale. Sonego, invece, ha strappato la battuta al rivale nel 6° gioco del primo set, nel 9° nel secondo e, infine, nel 7° nel terzo. Il piemontese ha dato una sola chance all’austriano annullando la palla dell’1-3 nella terza frazione.

Berrettini contro Ivashka, Sonego vede l’ombra di Federer

Adesso il tebellone offre un’altra buona chance di andare avanti a Berrettini che contenderà un posto ai quarti al bielorusso Ilya Ivashka, n. 79 del mondo, che ha battuto per 6-4, 6-4, 6-4 l’australiano Jordan Thompson. Tra i due non ci sono precedenti. Sonego, invece, molto probabilmente, avrà l’onore di sfidare sul campo centrale il re di Wimbledon, Roger Federer, sempre che riesca a saltare l’insidia rappresentata dal britannico Cameron Norrie. Se così fosse i due si ritroverebbero due anni dopo il match di primo turno al Roland Garros 2019 in cui l’ex n. 1 del mondo si impose agevolmente (6-2, 6-4, 6-4). Ma nel frattempo tante cose sono cambiate e, soprattutto, Sonego ha compiuto progressi da gigante. 

Donne: avanzano Kerber e Gauff, fuori Pavlyuchenkova

In campo femminile si è registrata l’eliminazione di Anastasia Pavlyuchenkova, numero 16 del seeding e finalista al Roland Garros, battuta per 7-5, 6-3 da Karolina Muchova, n. 19. Avanzano, invece, Angelique Kerber, Coco Gauff e Ajla Tomljanovic, fidanzata di Berrettini. La tedesca, finalista nel 2016 e vincitrice due anni dopo, si è imposta per 2-6, 6-0, 6-1 sulla bielorussa Sasnovich, la statunitense, n. 23, si è sbarazzata (6-3, 6-3) della slovena Kaja Juvan, n. 102, mentre la Tomljanovic ha avuto la meglio su Jelena Ostapenko per 4-6, 6-4, 6-2. Prosegue la favola della britannica Emma Raducanu, n. 338 del mondo, entrata in tabellone con una wild-card che ha sorpreso la rumena Cirstea, n. 45 Wta col punteggio di 6-3, 7-5.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source