Terremoto, due scosse di magnitudo tra 4.0 e 4.3 in provincia di Reggio Emilia

Pubblicità
Pubblicità

REGGIO EMILIA – Torna la paura in Emilia nella zona duramente colpita dal sisma del 2012. Una prima scossa di terremoto di magnitudo 4.0 è stata registrata alle 19.55 in provincia di Reggio Emilia. Seguita da una seconda scossa, avvertita anche Modena e a Bologna, più forte, di magnitudo tra 4,3 alle ore 21.

Il sisma è stato registrato dal’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. L’epicentro è stato individuato nel comune di Bagnolo in Piano, ad una profondità di 7 chilometri, e a Correggio, ad una profondità di 6 chilometri. Un’altra scossa, la terza in poco più di un’ora e più lieve delle prime due, è stata registrata in provincia di Reggio Emilia. L’Ingv ha segnalato una magnitudo 2.6 ancora con epicentro a Correggio, alle ore 21.14.

Al momento non si registrano danni a cose o a persone. Sono comunque in corso, in questi minuti, le verifiche da parte della Protezione civile, dei Vigili del Fuoco e delle Forze dell’ordine. E’ stato intanto attivato il sistema di Protezione civile regionale, in stretto contatto con il Dipartimento nazionale della Protezione civile. Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, è costantemente informato sugli esiti delle verifiche.

Al Teatro comunale di Modena, dove era in programma un concerto in ricordo di Mirella Freni, diverse persone sono uscite. “Molta paura, molte persone sono scese in piazza, in strada, alcuni non sono ancora rientrati. Al momento non abbiamo nessuna segnalazione di danno né a edifici né a persone. Stiamo per scrupolo organizzando i sopralluoghi nelle scuole e siamo a disposizione dei cittadini” dice Ilenia Malavasi, sindaca di Correggio.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source