Tesla, Musk vende azioni per 4 miliardi di dollari dopo la scalata a Twitter

Pubblicità
Pubblicità

MILANO – Mr. Tesla e Twitter vende una grossa fetta di azioni della casa automibistica elettrica: Elon Musk ha ceduto, nel periodo tra il 4 e l’8 novembre, 19,5 milioni di titoli Tesla, dal valore di 3,95 miliardi di dollari.

Non è un fulmine a ciel sereno, quello emerso dalle comunicazioni alla Sec, l’Autorità dei mercati negli Usa. Ma il pensiero corre immediatamente all’operazione da 44 miliardi con la quale Musk è diventato il proprietario di Twitter, che si è ritirata dal mercato e ha poi avviato un drastico taglio al personale, per altro confusionario come emerso dal successivo richiamo di alcuni dipendenti. Acquisizione nella quale l’imprenditore sudafricano si è speso personalmente con 33,5 miliardi di impegno equity, cifra innalzata nel corso della scalata, nonostante ci fossero co-investitori pronti ad affiancarlo.

Social

Twitter registra una crescita “mai vista prima” di utenti. Musk: “Spero non si sciolgano i server”

Secondo il Wall Street Journal non è chiaro cosa abbia fatto scattare questa nuova, importante, vendita. Non è un inedito: già ad aprile e ad agosto mise mano alla sua partecipazione in Tesla, spiegando che ci sarebbero state altre vendite sul mercato. Vendette ad esempio 7 miliardi di dollari di Tesla ad agosto, proprio mentre lavorava per finanziare l’acquisto su Twitter annunciando però ufficialmente che si sarebbe defilato, tanto da portare la partita in tribunale.

In tutto, Musk ha ceduto azioni Tesla per un valore di oltre 19 miliardi di dollari da aprile, compresi gli ultimi, probabilmente proprio per finanziare lo shopping sul social network.

La vecchia ricetta di Big tech: contro la crisi migliaia di tagli

La maggior parte della ricchezza di Musk è legata alle azioni di Tesla Inc. Stando ai dati di ieri, il suo patrimonio netto personale è calato sotto i 200 miliardi di dollari, secondo Forbes, ma è ancora la persona più ricca del mondo. La compagnia, che vede le sue azioni del 50% sotto il picco di novembre, non ha commentato. Ad oggi, dopo l’ultima vendita, Musk ha all’incirca il 14% della società automobilistica.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source