Tim, cda convocato per oggi alle 15. “Sul tavolo un’offerta del fondo Kkr”

Pubblicità
Pubblicità

ROMA – Nella tarda serata di ieri, i consiglieri di amministrazione di Tim sono stati raggiunti da una convocazione per oggi alla 15. Sul tavolo del Cda straordinario di oggi ci sarebbe un’offerta del fondo statunitense Kkr, che punta all’ingresso nell’azionariato del gigante italiano delle telecomunicazioni.

Kkr – attraverso Kkr Infrastructure – è già socio al 37,5% di FiberCop. E’ la società controllata da Tim che punta a installare fibra ottica di nuova generazione nel nostro Paese e che è partecipata anche da Fastweb (al 4,5%). Al momento dell’acquisizione della quota in FiberCop, il fondo Kkr mosse una cifra di 1,8 miliardi.

Ma stavolta Kkr alza di molto l’asticella e punta direttamente alla casa madre, vuole entrare cioè in Tim. La sua manifestazione d’interesse è all’ordine del giorno del Cda di oggi, dunque.

Ue, per l’ok a Open Fiber il governo ha garantito il no alla rete unica

L’offerta degli americani deve fare i conti con due incognite. Da un lato i francesi di Vivendi, che controllano il 23,5% del capitale, potrebbero mettersi di traverso. Dall’altro lato – ricorda il Corriere della Sera oggi – il nostro governo potrebbe esercitare la golden power a tutela di un asset strategico per l’Italia come la rete di cavi della Tim.

Il fondo americano Kkr è una società globale di investimenti. Non è un fondo speculativo: il suo obiettivo è investire in società che possono generare interessanti ritorni supportandole nel loro settore di azione.

Fondato nel 1976 come Kohlberg Kravis Roberts & Co, dal 2010 è quotato alla Borsa di New York, ed è cresciuto in diversi settori, dalle infrastrutture all’immobiliare, completando 280 investimenti in società  con quasi mezzo miliardo di valore.

Il fondo ha uffici in 21 città in quattro continenti (America, Europa, Asia e Medio Oriente).  Vanta un team di oltre 1.700 dipendenti e consulenti, compresi circa 550 professionisti di investimenti

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source