Tim, la Ue valuta lo stop alla società per la rete unica. Il titolo giù a Piazza Affari

La Republica News

MILANO – Una nuova, pesante, tegola, rischia di abbattersi sul sentiero cxhe dovrebbe portare alla creazione di una società unica per la rete a banda larga. Secondo quanto riportato da Bloomberg infatti l’antitrust europeo starebbe valutando uno stop al progetto. In particolare il timore di Bruxelles che l’unione della rete di Tim con quella di Open FIber rischierebbe di portare alla creazione di un monopolio, cosa che rappresenterebbe una netta inversione di rotta dopo decenni di deregulation.Rumors che hanno colpito la società a Piazza Affari, con il titolo che non è riuscito a fare prezzo in avvio e che verso metà seduta perde poco più di due punti percentuali.Intanto oggi il dossier rete unica sarà al centro del cda di Enel, oggi azionista al 50% di Open Fiber, chiamato a valutare l’offerta presentata dal fondo australiano Macquarie per una quota compresa tra il 35% e il 50%. Un ingresso, che come ricostruito oggi da Repubblica, potrebbe essere accompagnato da una salita di Cdp, altro attuale azionista, dal 50 al 60-65%, lasciando così Macquarie in una posizione di minoranza.


Go to Source

Commenti l'articolo

Rispondi