161847586 1d825abc e887 4c72 8f98 cac5cc50a37a 1

Tokyo, il Covid blocca la britannica Hill, favorita nel tiro al piattello

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

161847586 1d825abc e887 4c72 8f98 cac5cc50a37a 1

Sorpresa nello skeet femminile, specialità olimpica del tiro a volo. La tiratrice britannica Amber Hill, numero uno del ranking mondiale, è risultata positiva al test per COVID-19 eseguito il 20 luglio, alla vigilia della partenza per il Giappone. Sarà così costretta a rinunciare ai Giochi. Lo ha reso noto la Federazione britannica di tiro.

La bandiera di Paola Egonu: “A Tokyo sfilerò per tutti gli atleti”

Tra le favorite

La ventitreenne britannica era tra le favorite per l’oro, insieme alle azzurre Chiara Cainero e Diana Bacosi (campionessa a Rio de Janeiro nel 2016). Classe ’97, è nata a Windsor, a circa 35 chilometri dal centro di Londra. Ha iniziato a sparare all’età di 10 anni e ha conquistato l’oro agli Europei del 2015 a Baku, in Azerbaijan.

Olimpiadi dei diritti, le calciatrici danno l’esempio. Ancora Svezia amara per gli Usa

Rammarico

Hill ha espresso il proprio dispiacere sui social della Federazione: “Non ci sono parole per descrivere cosa sto provando. Dopo cinque anni di sacrifici e allenamenti sono devastata dal fatto di dovervi dare la notizia che ieri notte mi hanno comunicato la positività al Covid. Questo vuol dire che non faccio più parte di ‘Team Gb’ per Tokyo. Mi riprenderò da tutto questo, ma ora ho bisogno di prendermi del tempo per riflettere”.



Go to Source