Torino, scioperano le commesse della Rinascente: “Garantiteci almeno quattro domeniche libere l’anno”

Pubblicità
Pubblicità

Sciopero di due giorni alla Rinascente di Torino, dove i lavoratori hanno deciso di incrociare le braccia “per il mancato rispetto degli accordi contrattuali”, spiegano i sindacati Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil. In via Lagrange questa mattina, al presidio, ci sono soprattutto lavoratrici. “Per contratto dobbiamo lavorare la domenica ma un accordo con l’azienda garantiva ai dipendenti almeno 4 o 5 domeniche libere l’anno. Questo accordo è stato completamente disatteso”, dicono le addette.

“Questo è un lavoro che coinvolge sopratutto donne giovani che hanno figli piccoli e per le quali è un problema trovare il modo di organizzarsi”, spiegano i sindacati che hanno indetto la mobilitazione.

Un picchetto simile a quello di oggi sarà organizzato anche domani davanti alla galleria torinese della Rinascente. “C’è un malessere diffuso che i dipendenti vivono da molto tempo per colpa di una gestione organizzativa vessatoria fatta di soli obblighi e doveri”, si legge in una nota dei sindacati. “Succede anche adesso, durante lo sciopero – rincarano le lavoratrici – Ci hanno già fatto sapere che ci partecipa allo sciopero dalla prossima settiimana dovrà cambiare turni e fare l’orario spezzato tra mattina e pomeriggio. E’ un sistema per metterci in difficoltà“.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source