Torino, studenti manifestano per Lorenzo, morto durante l’alternanza scuola-lavoro: scontri con la polizia

Pubblicità
Pubblicità

Centinaia di studenti questa mattina si sono riuniti in Arbarello a Torino per protestare dopo la morte di Lorenzo il giovane di 18 anni deceduto durante l’ultimo giorno di alternanza scuola lavoro mentre era in stage.

Hanno provando a spostarsi in corteo, nonostante le restrizioni delle zona arancione e i divieti per cortei.

Quando gli studenti sono avanzati più volte forzando i blocchi della piazza, ci sono state diverse cariche di respingimento.

“Lorenzo è vivo e lotta insieme a noi” gridavano gli studenti determinati a muoversi in corteo e correndo nelle varie uscite della piazza. La polizia ha continuato  a respingerli  caricando e bloccando gli ingressi di piazza Arbarello.

I  manifestanti  hanno lanciato pietre e bottiglie contro gli agenti . Per la questura, “a fronte di un preavviso relativo a manifestazione statica con il quale i promotori si erano formalmente impegnati a nn svolgere cortei, circa 200 partecipanti stanno cercando in tutti i modi di forzare gli sbarramenti delle forze di polizia, anche con l’utilizzo di un furgone, nel tentativo di dirigersi in corteo verso le vie del centro città. Nelle prime fasi, si è resa necessaria una breve azione di alleggerimento da parte delle forze dell’ordine”

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source