Tra Casaleggio e M5S è rottura definitiva. Rousseau: “Cambiamo strada, scelta dolorosa ma inevitabile”

Pubblicità
Pubblicità

Il divorzio è definitivo. Il giorno dopo la scandenza dell’ultimatum imposta da Rousseau per il pagamento degli oltre 400mila euro di debiti accumulati dal M5S, tra il Movimento e Davide Casaleggio non c’è più possibilità di ricomposizione. Lo annuncia la stessa Associazione Rousseau in un post sul Blog delle Stelle: “Cambiamo strada. La scelta è dolorosa, ma inevitabile. In questi 15 mesi abbiamo sollecitato costantemente la risoluzione delle criticità. Per otto lunghi mesi abbiamo richiesto più volte di condividere un progetto comune con responsabilità e perimetri ben definiti dei ruoli reciproci e abbiamo proposto concretamente un accordo di partnership per rafforzare e chiarire il legame tra Rousseau e il Movimento”. Ma stare insieme deve essere una scelta reciproca” e “questo, purtroppo, non si è verificato”.

Nel post  si comunica inoltre il ricorso alla cassa integrazione per il personale della piattaforma: “A fronte dell’enorme mole di debiti accumulati dal Movimento 5 stelle nei confronti dell’Associazione Rousseau e della decisione di chi ritiene di essere il gruppo dirigente del Movimento di impartire ai portavoce un invito diretto a violare espressamente lo statuto stesso del movimento, omettendo di versare, già dal mese di aprile, il contributo stabilito per i servizi erogati, questa mattina abbiamo dovuto comunicare a tutto il personale di Rousseau che siamo costretti ad avviare le procedure per la cassa integrazione”. Così l’associazione rousseau in una nota sul blog delle stelle.

“Nei prossimi giorni comunicheremo con trasparenza – sia agli attivisti che ai portavoce che sono tenuti ancora oggi a contribuire al sostentamento di questi stessi servizi – le modalità attraverso cui svolgeremo queste attività”, prosegue la nota. “La situazione è difficile e ci lascia ingiustamente sulle spalle un peso enorme, ma la nostra missione non si fermerà”, aggiunge l’associazione.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source