‘Trafficante di virus’, il libro di Ilaria Capua è un film. Parla Anna Foglietta di Arianna Finos

Pubblicità
Pubblicità

Al Torino Film Festival è il giorno di ‘Trafficante di virus’, di Costanza Quartiglio, liberamente ispirato al libro Ilaria Capua (Rizzoli). A interpretare la virologa protagonista è Anna Foglietta: fin da ragazzina appassionata di scienza, da adulta si afferma come ricercatrice nell’istituto zooprofilattico italiano. Apprezzata in tutto il mondo, dopo aver scoperto un nuovo vaccino contro l’influenza avaria si ritrova, del tutto innocente, coinvolta in un’inchiesta giudiziaria che la accusa di aver diffuso il virus tra gli esseri umani per poi trarre profitto nella vendita dei vaccini. “Sono partita affrontando un argomento complesso che però, complice anche la pandemia che ci ha costretto a confrontarci con questo problema, mi è sembrato subito più chiaro. Volevo una storia si una donna, su una eccellenza italiana che il sistema non valorizza e non tratta bene. Una storia molto italiana”. Prodotto da Picomedia con Medusa e Prime Video il film sarà nelle sale il 29, il 30 novembre e il primo dicembre e, prossimamente, su Prime Video.

Intervista di Arianna Finos
Video di Rocco Giurato

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source