Travolti e uccisi mentre spingono l’auto in panne. I due avevano finito di lavorare come camerieri

Pubblicità
Pubblicità

Tornavano da una sera di lavoro e sulla strada di casa hanno perso la vita. Sono stati travolti in pieno, mentre spingevano la loro auto in panne, da una Bmw che transitava sul viadotto calabrese dove la loro auto si era fermata: per Bruno Vavalà di 23 anni e Nicola Callà di 60 anni, non c’è stato scampo. Feriti anche gli altri due passeggeri che erano a bordo della Peugeot 206.

Le vittime dell’incidente avvenuto questa mattina presto – presso il Comune di Simbario – sono due camerieri che avevano appena finito di lavorare a un banchetto di nozze. Uno dei due è stato addirittura sbalzato giù dal cavalcavia per la violenza dell’impatto.

Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco per la messa in sicurezza della strada, i soccorsi e i carabinieri della locale compagnia. La strada statale 713 è stata chiusa per ore per effettuare gli accertamenti e rimuovere i mezzi.

Una strada già teatro di disgrazie

La Trasversale delle Serre, dove è avvenuto l’impatto è stata già diverse volte in passato teatro di incidenti. Quattro anni fa – era infatti la mattina del 23 giugno 2019 e più o meno lo stesso orario – a perdere la vita furono tre giovani di Soriano, di ritorno da una festa in discoteca a Soverato. Solo uno di loro riuscì a salvarsi.

A Capodanno di quest’anno, poi, un altro tragico schianto con la morte di un 32enne. Adesso questo nuovo, terribile, incidente avvenuto nei pressi dell’uscita del Comune di Simbario a poca distanza da una delle gallerie che caratterizzano quel tratto.

Lutto cittadino 

“Perdiamo due grandi lavoratori, legati profondamente al nostro paese, che hanno onorato la vita praticando valori e seguendo princìpi sempre rivolti al bene”. Sono le parole di cordoglio del sindaco di Serra San Bruno, Alfredo Barillari, concittadino delle vittime. “Alle famiglie di Bruno e Nicola – aggiunge – dobbiamo vicinanza e rispetto, in un silenzio intriso di dolore per una tragedia che lascia il segno su tutti noi”. In segno di cordoglio e solidarietà, “interpretando il sentimento di tutta la comunità”, Barillari ha annunciato che sarà proclamato il lutto cittadino nel giorno delle esequie.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *