Trieste, imprenditore sfugge ai rapinatori che lo avevano bloccato all’ingresso della sua villa

Pubblicità
Pubblicità

E’ riuscito a scappare nonostante una pistola puntata contro. Sfuggito al tentativo di rapina messo in atto da una coppia di malviventi che lo avevano bloccato all’ingresso della sua villa, una delle abitazioni sulla Strada Costiera. Fabio Baldè, noto imprenditore triestino – proprietario di una casa di riposo, centri estetici e strutture ricettive – era in auto e stava rientrando a casa quando i due ladri sono riusciti a fermare la sua auto poco distante dal cancello della proprietà. I due hanno intimato all’uomo di consegnare denaro e l’orologio. Uno dei due malviventi è anche riuscito a salire a bordo dell’auto e, impugnando una pistola, lo ha minacciato.

Baldè, invece, è riuscito ad aprire lo sportello e a scappare di corsa. E’ riuscito a raggiungere la villa e a mettersi in sicurezza. I due rapinatori a quel punto sono fuggiti lasciando l’arma a terra, che è stata poi recuperata dagli agenti della Squadra mobile. Non è escluso si tratti di un’arma giocattolo. L’episodio è avvenuto lo scorso 23 dicembre, intorno alle 20. A riferire la notizia l’emittente Telequattro.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source