Troy Kotsur miglior attore non protagonista per ‘CODA’: primo uomo sordomuto premiato nella storia degli Oscar

Pubblicità
Pubblicità

“Voglio solo dire che dedico questo premio alla comunità dei sordi, alla comunità C.O.D.A. e alla comunità dei disabili. Questo è il nostro momento”. A trentacinque anni da premio consegnato all’attrice Marlee Matlin per Figli di un Dio minore, l’Oscar torna tra le mani di una persona sordomuta, Troy Kotsur, 53 anni, anche regista e sceneggiatore americano, premiato come migliore attore non protagonista nel film CODA.

(ansa)

Emozionatissimo, quasi in lacrime, Kotsur è il primo uomo sordomuto a essere premiato nella storia degli Oscar. La platea lo ha salutato con il linguaggio dei segni. Salito sul palco, Kotsur ha dovuto consegnare, per un attimo, l’Oscar all’attrice coreana Yuh-Jung Youn per potersi esprimere a gesti. Un momento emozionante, anche per la dedica fatta al padre, anch’esso sordomuto, rimasto paralizzato dopo un incidente.

Kotsur ha rivelato di essere andato alla Casa Bianca e di aver incontrato il presidente Joe Biden e la first lady. “Volevo insegnargli qualche parolaccia nel linguaggio dei segni – ha scherzato – ma poi ho lasciato perdere”. E alla fine il messaggio alla comunità di Gloucester, Massachusetts, dove è ambientato il film, in cui Kotsur fa la parte di un pescatore: “Ehi, bracci di ferro – ha detto – non dimenticate di mangiare i vostri spinaci”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source