Tutto pronto nelle farmacie per vaccinare: “Aspettiamo le dosi, poi partiremo”

Pubblicità
Pubblicità

Dopo la norma introdotta nel decreto legge varato dall’ultimo Consiglio dei Ministri, anche le farmacie potranno diventare punti per la somministrazione dei vaccini contro il Covid-19. Le regioni, insieme ai sindacati di categoria e sentito il parere degli ordini professionali, sono adesso chiamate ad approvare i protocolli in cui saranno scritte nero su bianco le modalità in cui sarà possibile offrire e ricevere il servizio. “Poi non resterà altro da fare che aspettare i vaccini. Qui nel Lazio, ad esempio, è stato stabilito che le farmacie utilizzeranno quello di Johnson&Johnson. L’arrivo è previsto per metà aprile, poi ogni momento sarà buono per partire”, spiega Giuseppe Guaglianone, vicepresidente dell’Ordine dei Farmacisti di Roma e direttore del Dipartimento Farmaceutico dell’Asl Roma 4. Per poter somministrare i vaccini, i farmacisti dovranno comunque prima abilitarsi attraverso un corso formativo allestito dall’Istituto Superiore di Sanità. “Per quanto riguarda i cittadini invece, si rispetteranno le priorità stabilite dal piano vaccinale regionale – conclude Guaglianone -. Con tutta probabilità sarà possibile fare la prenotazione attraverso il sito della Regione. Poi, dopo aver ricevuto la dose, sarà compito del farmacista inserire i dati del paziente nell’anagrafe vaccinale”.

Video di Francesco Giovannetti

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source