Uccide la moglie e poi si spara, omicidio-suicidio nel centro di Torino

Pubblicità
Pubblicità

Omicidio suicidio a Torino domenica prima dell’alba: un uomo ha ucciso la moglie e poi si è sparato. Il dramma è avvenuto nel cuore della città, in via San Quintino. L’uomo, Daniele Bruno, 78 anni, ha sparato alla moglie, Ivana Marita Pennacchio, 75 anni, poi ha rivolto l’arma contro di sé e ha fatto fuoco. La donna dormiva quando lui le ha sparato.

Il palazzo dove è avvenuto il dramma 

Poi l’uomo ha chiamato il 112 per raccontare quanto accaduto. Quando una pattuglia è arrivata all’indirizzo ha trovato l’uomo riverso sul divano del soggiorno: si era sparato all’altezza della tempia. Sul tavolino del soggiorno un biglietto in cui chiedeva scusa ai quattro figli per il gesto compiuto.  L’arma era regolarmente detenuta. I carabinieri stanno cercando di capire il movente. La coppia era originaria delle Puglie. Lui era un ex dipendente della Banca d’Italiai. Era andato in prepensionamento una trentina di anni fa perche inabile al lavoro. Nessuno nel palazzo ha sentito nulla, neanche i dirimpettai che erano quelli con cui avevano piu rapporti.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source