Ucraina, ecco come aiutare: dall’accoglienza alle donazioni, dal cibo al volontariato

Pubblicità
Pubblicità

Accoglienza, ospitalità, vestiti, cibo, farmaci, donazioni, volontariato. Italia non profit è la piattaforma che ha raccolto tutte insieme le decine di iniziative di solidarietà legate all’emergenza umanitaria in Ucraina.

Si chiama “Emergenza Ucraina: come aiutare” (italianonprofit.it/emergenza-ucraina) e serve a offrire una risposta immediata a chiunque voglia dare una mano e contribuire con un aiuto. Allo stesso modo, le organizzazioni non profit avranno la possibilità di segnalare i propri progetti e le proprie raccolte fondi.

Ucraina, dona al 45525: il numero solidale per inviare aiuti alla popolazione colpita dalla guerra

Nella sezione “apri la tua casa”  si trovano Comuni e organizzazioni pronti, attraverso un censimento degli alloggi, a offrire “calore e un posto sicuro a una persone in fuga dalla guerra”. “Secondo una prima stima – si legge – in Italia stanno arrivando 900 mila profughi. La mobilitazione nazionale prevede una serie di iniziative da parte di Chiesa, associazioni e soggetti privati”.

Altrimenti c’è la pagina “Regala beni di prima necessità”: cibo, vestiti, coperte, medicinali perché chi ha lasciato la propria casa, la propria vita e il proprio Paese ora ha bisogno di tutto.

Ucraina, 505mila euro raccolti da Specchio d’Italia e Specchio dei tempi per aiutare i profughi

Ancora: la sezione “Dona con fiducia” che raccoglie la lista di quaranta organizzazioni attive nell’accoglienza e nel soccorso: dalla Croce Rossa ad Action Aid, dall’Unicef a Soleterre, dall’Unhcr a Medici senza frontiere, da Save The Children alla Caritas e Sant’Egidio.

Infine nella pagina “Diventa volontario” ci si può mettere a disposizione per aiutare le persone in difficoltà, dedicando parte del proprio tempo per organizzare, accogliere o andare in soccorso ai profughi ucraini.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source