Ucraina, gli Usa e gli alleati europei a Mosca: “Rispettare la sovranità di Kiev”

Pubblicità
Pubblicità

La diplomazia americana è scesa in campo a difesa dell’Ucraina sottoposta alle pressioni militari di Mosca. Mentre il segretario di Stato americano Antony Blinken chiamava il presidente ucraino Volodymyr Zelenski per assicurargli l’appoggio Usa contro “l’aggressione” russa il presidente Joe Biden, in vista della videoconferenza con Vladimir Putin, ha parlato in teleconferenza con gli alleati europei, ovvero Draghi, Macron, Johnson e Merkel.

Ucraina assediata dai russi. I servizi Usa: “Ecco le prove”

In una nota diramata dall’Eliseo, si legge che “I cinque capi di Stato e di governo hanno condiviso la loro analisi delle tensioni esistenti tra Russia e Ucraina, hanno espresso la loro determinazione per il rispetto della sovranità di quest’ultima e hanno affermato il loro impegno ad agire per mantenere la pace e la sicurezza in Europa. Tutti hanno ricordato la necessità per la Russia di riprendere i negoziati con l’Ucraina, nell’ambito del cosiddetto gruppo ‘Normandia’ sotto l’egida di Francia e Germania”.

La portavoce della Casa Bianca Jen Psaki, dal canto suo, ha detto che il vertice virtuale tra Joe Biden e Vladimir Putin è “una opportunità per mostrare il sostegno Usa alla sovranità dell’Ucraina”. “L’obiettivo – ha aggiunto – è comunicare diplomaticamente che è il momento per la Russia di ritirare le forze militari al confine con l’Ucraina, ma sono pronte anche altre opzioni”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source