Ucraina, Guerini: “Da domani l’Italia potenzia la presenza militare in Romania”. Raddoppiati gli Eurofighter

Pubblicità
Pubblicità

Da domani (domenica 27 febbraio) verrà rafforzata la presenza militare italiana in ambito Nato in Romania. Ad annunciarlo, il ministro della Difesa Lorenzo Guerini, a seguito dell’offensiva russa in Ucraina.

Il potenziamento è stato deciso ieri dal Consiglio dei ministri che ha approvato il decreto legge che stanzia oltre 170 milioni per potenziare la presenza militare italiana nelle missioni Nato sul fronte Est dell’Europa, al confine con l’Ucraina – circa 3.400 soldati. E ora Guerini spiega: “Nell’ambito del rafforzamento della postura di deterrenza sul fianco Est dell’Alleanza da domani l’Italia potenzierà la propria presenza in Romania raddoppiando il numero degli Eurofighter già operanti nell’attività di airpolicing”.

Guerra in Ucraina, partiti al lavoro sulla risoluzione unitaria: sanzioni e aiuti militari i nodi da sciogliere

L’Italia ha raddoppiato portandola da quattro a otto la presenza di caccia intercettori Eurofighter in Romania. Gli ulteriori 4 aeroplani verranno inviati nella base di Mihail Koglniceanu di Costanza, nel sud-est del Paese. “L’Italia sta contribuendo con rapidità e convinzione alle decisioni prese in ambito Nato, e ieri il governo ha approvato significative misure che prevedono il rafforzamento della postura militare sul fianco est a seguito dell’inaccettabile e ingiustificata aggressione della Russia all’Ucraina”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source