Ucraina – Russia, le news dalla guerra oggi

Pubblicità
Pubblicità

Mosca: “Il Vaticano si è scusato per le parole su buriati e ceceni. Con Patriot a Kiev Usa coinvolti direttamente”. Von der Leyen: “Fiduciosa accordo sul price cap lunedì”


La guerra in Ucraina, le tensioni globali: cosa c’è da sapere


Le notizie in diretta dal conflitto Ucraina-Russia

Zelensky boccia il ritorno degli atleti russi alle Olimpiadi

L’Ucraina boccia l’idea del Cio di far partecipare gli atleti russi e bielorussi alle Olimpiadi di Parigi nel 2024. Il presidente Volodymyr Zelensky lo ha detto al numero uno del Comitato olimpico internazionale Thomas Bach nel corso di una telefonata mercoledì, ha riferito il New York Times. “Da febbraio, 184 atleti ucraini sono morti a causa delle azioni della Russia”, ha detto Zelensky durante la telefonata, secondo quanto ha riferito la presidenza ucraina. “Non si può cercare di essere neutrali quando le basi della vita pacifica vengono distrutte e i valori umani universali vengono ignorati”, ha aggiunto, respingendo anche l’idea di consentire agli atleti russi di competere sotto una bandiera neutrale.
A febbraio il Cio aveva raccomandato di escludere gli atleti russi e bielorussi dalle competizioni, rompendo la posizione tipica dell’organizzazione secondo cui gli atleti non dovrebbero essere puniti per le azioni dei loro governi.
Ma nei giorni scorsi lo stesso Bach si è mostrato possibilista a cambiare. Affermando che bisogna “esplorare i modi per superare questo dilemma per quanto riguarda la partecipazione degli atleti e tornare ai meriti sportivi e non all’interferenza politica”.
Un alto funzionario olimpico degli Stati Uniti ha approvato la possibilità di considerare “un percorso di ritorno” per gli atleti russi e bielorussi per competere sotto una bandiera neutrale. Un gruppo di funzionari olimpici di alto rango provenienti da tutto il mondo si è riunito a Losanna, in Svizzera, la scorsa settimana per discutere la questione. “Abbiamo concordato su una consultazione con le parti interessate per vedere se ci possa essere un percorso per i singoli atleti di rientrare come neutrali”, ha affermato Susanne Lyons, presidente del Comitato olimpico e paralimpico degli Stati Uniti.

Ue accoglie con favore accordo per 18 miliardi di assistenza finanziaria

L’Unione europea rimane impegnata a fornire aiuti finanziari all’Ucraina, sostenendone la resilienza e la ricostruzione nel lungo termine. E’ quanto si legge nella dichiarazione conclusiva pubblicata al termine del vertice Ue a Bruxelles. “In tale contesto, l’Unione ha accettato di fornire assistenza all’Ucraina per 18 miliardi di euro nel 2023”, si legge nel documento, in cui viene anche valutata positivamente l’intesa in seno al G7 per istituire una piattaforma per il coordinamento dei donatori.

Banca Mondiale, 2mld dollari di aiuti a settore privato

L’International Finance Corporation (IFC), una filiale della Banca mondiale specializzata nel sostegno agli investitori privati, ha annunciato che sta mettendo in atto un pacchetto di aiuti per il settore privato ucraino per un importo di due miliardi di dollari. Questo aiuto deve “soddisfare i bisogni immediati del settore privato, che è stato devastato dalla guerra, e aiutare a preparare la ricostruzione”, ha affermato l’IFC in una nota.
La metà del pacchetto sarà finanziata con capitale proprio dell’IFC, l’altra metà sulla base delle garanzie fornite dai governi donatori. Secondo i dati della banca centrale ucraina, l’11% delle aziende ucraine hanno cessato le loro attività dall’inizio dell’invasione russa. Inoltre, secondo il ministero dell’Economia ucraino, dall’inizio del conflitto si sono persi cinque milioni di posti di lavoro. L’IFC specifica inoltre di aver firmato un accordo con il governo ucraino all’inizio della settimana per fornirgli consulenza strategica per la ricostruzione della sua economia e le riforme del suo settore bancario. Dall’inizio del conflitto il Paese è stato largamente sostenuto finanziariamente dalla comunità internazionale, in primis dagli Stati Uniti, sia militarmente che finanziariamente. Martedì, i paesi donatori riuniti a Parigi hanno concordato di fornire più di un miliardo di euro al paese per sostenere la popolazione di fronte all’inverno, mentre le infrastrutture sono devastate dagli attacchi russi. Dall’inizio del conflitto, la Banca Mondiale ha concesso all’Ucraina quasi 18 miliardi di dollari, stavolta destinati al governo, per consentirle di mantenere i servizi pubblici essenziali.

Gas, Macron: “L’Ue si prepari a un altro inverno difficile”

“Ci dobbiamo preparare” ad affrontare la volatilità dei prezzi del gas “perché non abbiamo superato il peggio” e la “situazione per il prossimo inverno” sarà “molto seria”. Lo ha detto il presidente francese, Emmanuel Macron, in conferenza stampa al termine del vertice Ue. “Non dobbiamo dimenticare che la scorsa primavera avevamo comunque il gas russo, l’anno prossimo invece partiremo senza gas” da Mosca, ha indicato Macron, sottolineando che il price cap “servirà contro la volatilità” ma che serviranno anche “acquisti comuni” e “contratti a lungo termine”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source