Ucraina – Russia, le news di oggi: città allo stremo, atteso nuovo round negoziale

Pubblicità
Pubblicità

Le forze russe intensificano l’offensiva sulle città ucraine. In serata il sindaco di Kherson ha annunciato che la città è caduta nelle mani dei militari di Mosca. Mariupol sta per subire la stessa sorte. Kharkiv è martellata dai bombardamenti. Kiev continua ad essere bersagliata dai razzi. Secondo le autorità ucraine i civili uccisi in una settimana di guerra sono oltre duemila. Centinaia di migliaia di persone hanno abbandonato le loro case per cercare scampo in Europa. Scarseggiano acqua e viveri. Ma le forze armate e la popolazione continuano a resistere. E Mosca ammette di aver perso 500 uomini. Le delegazioni dei due Paesi dovrebbero incontrarsi di nuovo questa mattina per discutere di un eventuale cessate il fuoco. Ma gli sviluppi sul terreno non lasciano molto spazio all’ottimismo. Una nuova dura presa di posizione contro la guerra di Vladimir Putin da parte della comunità internazionale è arrivata dall’Assemblea generale dell’Onu. E la Corte penale internazionale ha aperto un’indagine su presunti crimini di guerra commessi dai russi.

Iscriviti alla newsletter quotidiana gratuita sul conflitto

DOSSIER: IL CONFLITTO | SENTIERI DI GUERRA | PODCAST: LA GIORNATA

00.10 Inchiesta della Corte dell’Aia su presunti crimini di guerra

La Corte penale internazionale ha ufficialmente avviato un’indagine su presunti crimini di guerra commessi dalla Russia in Ucraina. Lo ha annunciato il procuratore della Cpi, Karim A.A. Khan Qc, dopo che 39 Paesi, tra cui l’Italia, un numero mai così ampio, hanno sottoscritto la procedura di attivazione della Corte. Il lavoro di raccolta delle prove in Ucraina è già iniziato, ha detto il procuratore.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source