Ucraina – Russia, le news di oggi dalla guerra: Metsola a Kiev. Ucciso un miliziano italiano in Donbass

Pubblicità
Pubblicità

Nella giornata in cui è esploso nuovamente il caso gas e l’Italia ha approvato il dl Ucraina, la Russia ha annunciato l’apertura – prevista nelle prossime ore – di un nuovo corridoio umanitario per evacuare i civili da Mariupol, e ha accusato le forze armate ucraine e i battaglioni nazionalisti hanno bombardato la rotta del corridoio umanitario verso Zaporozhye. Nelle prossime ore è anche attesa a Kiev la presidente dell’Europarlamento Roberta Metsola, anche se la Russia

Il 36° giorno di guerra è stato segnato dalla confusione, dall’eterno dramma della città martire del sud e da un cessate il fuoco che si fa sempre di più una chimera. Un italiano di 46 anni, Edy Ongaro (conosciuto con il nome di battaglia di Bozambo), è stato ucciso nel Donbass mentre combatteva con le truppe filorusse. Era in Ucraina dal 2015: è stato colpito da una bomba a mano.



Kharkiv, viaggio tra le macerie. Sergij Zhadan: “Ecco il cuore ferito della Berlino ucraina”

00.34 Zelensky: “Situazione nel Sud e nel Donbass estremamente difficile”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy ha affermato che la situazione nel Sud e nella regione del Donbass è rimasta estremamente difficile e ha ribadito che la Russia sta accumulando forze vicino alla città assediata di Mariupol. E in un raro segno di dissenso interno, Zelenskiy ha anche affermato in un discorso video di aver licenziato due alti membri del servizio di sicurezza nazionale perché accusati di tradimento. A Mariupol, Denis Pushilin, capo della Repubblica popolare separatista di Donetsk, ha ordinato la formazione di un governo amministrativo comunale per la città: “Un’amministrazione locale della Repubblica popolare di Donetsk deve essere costituita nella città di Mariupol”, si legge nel decreto.

00.20 Intelligence Gb: Russia dispiega forze dalla Georgia

La Russia sta ridistibuendo parte delle sue forze dalla Georgia per rinforzare la sua invasione in Ucraina. E’ quanto si legge nell’ultimo aggiornamento sulla situazione in Ucraina dell’intelligence del ministero della Difesa britannico. Tra le 1.200 e le 2.000 di queste truppe russe saranno riorganizzate in tre battaglioni tattici. E’ ritenuto altamente improbabile che la Russia abbia pianificato di rinforzarsi in questo modo ed è indicativo delle perdite inattese che ha subito durante l’invasione.

00.10 Kiev accusa: Mosca ha impedito evacuazione Mariupol

La vicepremier ucraina, Iryna Vereschuk, ha respinto al mittente le accuse russe, rivolte a Kiev, di aver impedito l’evacuazione dei civili da Mariupol bombardando il percorso del convoglio umanitario. In una dichiarazione riportata dal Financial Times, Vereschuk ha affermato che Mosca non ha rispettato il cessate il fuoco e che la città sul Mare d’Azov è ancora sotto assedio. “Il nemico continua a distruggere con attacchi aerei i residui di infrastrutture rimasti a Mariupol”. Ieri sono stati 1458 i civili ucraini evacuati dal sud dell’Ucraina: 631 persone sono state evacuate dall’assediata Mariupol a Zaporizhzhia. Le altre provenivano da Berdiansk, Enerhodar e altre città nell’oblast di Zaporizhzhia.

Kharkiv, viaggio tra le macerie. Sergij Zhadan: “Ecco il cuore ferito della Berlino ucraina”

00.01 Ucciso miliziano italiano in Donbass

Un miliziano italiano di 46 anni, Edy Ongaro, combattente con le forze separatiste del Donbass, è rimasto ucciso ieri in battaglia, nel villaggio di Adveedka, a nord di Donetsk ,colpito da una bomba a mano.

Ucraina: morto Edy Ongaro, miliziano veneto separatista

Dall’Ossezia a Lugansk: il piano di annessione attraverso i referendum

Putin sempre più solo e mal consigliato: “Ormai non parla più nemmeno ai falchi”

Iscriviti alla newsletter quotidiana gratuita sul conflitto | Il podcast La Giornata

DOSSIER: IL CONFLITTO | SENTIERI DI GUERRA | Timeline: gli eventi

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source