Ucraina – Russia, le news di oggi dalla guerra: negoziati chiave a Istanbul. Ft: Mosca apre a Kiev nell’Ue

Pubblicità
Pubblicità

È il giorno atteso della ripresa dei negoziati di pace a Istanbul, che andranno avanti anche domani. Erdogan ha preparato l’incontro parlando sia con Putin, sia con Zelensky. Il presidente ucraino – che ieri ha avuto un nuovo colloquio con Draghi – si è detto disposto a discutere della futura neutralità del paese senza rinunciare all’integrità territoriale. Mentre la Russa, stando a una bozza d’intesa svelata dal Ft, sarebbe disponibile a cedere, tra l’altro, su “denazificazione” dell’Ucraina e ingresso di Kiev nell’Ue anche alla luce delle difficoltà nell’avanzata militare e la necessaria ritirata tattica. Si spera nella svolta, ma la cautela è d’obbligo, anche dopo la notizia dell’avvelenamento di Abramovich e di altri due mediatori. Biden su Putin non ritratta.
 

Iscriviti alla newsletter quotidiana gratuita sul conflitto | Il podcast La Giornata

DOSSIER: IL CONFLITTO | SENTIERI DI GUERRA | Timeline: gli eventi

 

00.38 Zelensky: esperti controlleranno l’efficacia delle sanzioni a Mosca

“Stiamo creando un gruppo di esperti, ucraini e internazionali, presso l’Ufficio del Presidente, che analizzerà costantemente le sanzioni contro la Russia con l’obiettivo di monitorare la loro effettiva efficacia e assicurarsi che non possano essere aggirate. Questo dovrebbe essere un obiettivo per l’intero mondo democratico senza eccezioni”. Lo ha detto il presidente ucraino Zelensky in un nuovo video postato su Telegram.

00.20 Oggi un nuovo colloquio Macron-Putin

Il presidente francese Emmanuel Macron ha in programma oggi un nuovo colloquio telefonico con il leader russo Vladimir Putin, l’ultimo c’era stato il 22 marzo scorso. Al centro del colloquio, i dettagli dell’operazione umanitaria per far evacuare i civili da Mariupol con la partecipazione di Grecia e Turchia.

00.05 Ucraina, il sindaco di Melitopol: “Rapita consigliera comunale”

Le forze russe hanno rapito un altro funzionario di Melitopol. Secondo il sindaco della città Ivan Fedorov, rilasciato il 16 marzo dopo il sequestro, è stata rapita Iryna Shcherbak, capo del dipartimento dell’istruzione del consiglio comunale. Lo riferisce Kyiv Independent.

00.01 Ft: ok Mosca a Ucraina in Ue se non allineata militarmente

La Russia non chiede più la “denazificazione” all’Ucraina ed è pronta a lasciare Kiev entrare nell’Ue a condizione che rimanga non allineata militarmente: questo prevede la bozza del cessate il fuoco fra Russia e Ucraina, secondo 4 fonti del Fiancial Times. Nel documento, si spiega, Mosca rinuncerebbe alle richieste di “denazificazione”, di “smilitarizzazione” e di tutela legale della lingua russa in Ucraina, ma c’è comunque la richiesta che Kiev rinunci a ospitare basi militari straniere e abbandoni la sua ambizione di diventare membro della Nato. Le fonti, precisa il quotidiano britannico, hanno richiesto l’anonimato perché la questione “non è ancora finalizzata”. Le delegazioni di Russia e Ucraina inizieranno un nuovo round di colloqui in mattina alle 9 in Turchia.

Metropolis/59 – Ucraina, Di Feo: “Quanto sangue costerà ai soldati il grande errore di Putin”

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source