Ucraina – Russia, le news di oggi dalla guerra: si spera nei nuovi negoziati in Turchia

Pubblicità
Pubblicità

Sarà il giorno dei nuovi negoziati tra Ucraina e Russia, a 33 giorni dall’invasione decisa dal Cremlino, un’avanzata ormai da giorni impantanata che ha costretto Mosca a rivedere i piani di guerra. Per l’intelligence ucraina Mosca starebbe provando a dividere il Paese in due, dopo avere fallito nel tentativo di prendere il controllo di tutto il territorio.

I mediatori di Kiev e Mosca si vedranno in Turchia, con Erdogan che guiderà la ricerca di una mediazione. Su Telegram il capo della delegazione russa Vladimir Medinsky ha spiegato che gli incontri “face to face” ci saranno il 29 e 30 marzo”. Il presidente Volodymir Zelensky è tornato ad aprire sulla neutralità e lo status denuclearizzato dell’Ucraina, ma niente sul riconoscimento eventuale delle repubbliche russofone ‘ribelli’, proprio mentre a Lugansk viene ventilata la possibilità di promuovere un referendum per l’annessione alla Russia. Il presidente ucraino ha anche accusato l’Occidente di mancanza di coraggio, denunciando il “ping-pong” degli alleati su chi e su come cedere a Kiev jet e altre armi.

Sul terreno, prosegue l’offensiva di Mosca e aumenta il numero delle vittime civili. E, riporta l’Unhcr, oltre 3,8 milioni di persone hanno lasciato il Paese per rifugiarsi all’estero.


Iscriviti alla newsletter quotidiana gratuita sul conflitto | Il podcast La Giornata

DOSSIER: IL CONFLITTO | SENTIERI DI GUERRA | Timeline: gli eventi


00.10 A Hollywood i colori dell’Ucraina

 Le star di Hollywood sul red carpet mostrano il proprio sostegno all’Ucraina sfoggiando i colori giallo e blu della bandiera del paese. C’è chi come Jason Momoa indossa una pochette, c’è chi opta per un anello, altri per le spille.

00.35 Ucraina: Biden, non ho chiesto cambio regime in Russia

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha chiarito che non stava chiedendo un cambio di regime in Russia quando ha detto che il presidente Vladimir Putin “non può rimanere al potere”. Lo riporta Reuters. “No”, ha risposto Biden mentre lasciava una funzione religiosa a Washington, a un giornalista che gli ha chiesto se stesse chiedendo un cambio di regime nel Paese.

Mariupol, ultimo atto: i tank contro i palazzi

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source