Ucraina-Russia, le news di oggi dalla guerra. Sindaco di Melitopol liberato in cambio di nove soldati

Pubblicità
Pubblicità

Il sindaco di Melitopol è stato liberato in cambio di 9 soldati russi. I soldati avevano 18-19 anni, secondo Dasha Zarivna, portavoce del capo di stato maggiore presidenziale, citata dalla stampa ucraina. Il sindaco di Melitopol Ivan Fedorov è stato rapito e tenuto prigioniero dalle forze russe per cinque giorni.

Iscriviti alla newsletter quotidiana gratuita sul conflitto | Il podcast La Giornata

DOSSIER: IL CONFLITTO | SENTIERI DI GUERRA | Timeline: gli eventi

01.16 Zelensky: Fine della guerra è la priorità dei negoziati

“Le mie priorità nei negoziati sono assolutamente chiare: fine della guerra, garanzie di sicurezza, sovranità, ripristino dell’integrità territoriale, garanzie reali per il nostro Paese, protezione reale per il nostro Paese”. Lo ha detto il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, in un video pubblicato sui social per fare il punto sul ventunesimo giorno di guerra.

“Stiamo già lavorando – ha aggiunto Zelensky – a programmi per ricostruire il nostro Paese dopo la guerra. Prometto a tutti, a ogni ucraino che ha perso la casa, che ha perso il suo appartamento a causa di ostilità o bombardamenti, che lo Stato ripristinerà tutto. Sono fiducioso che saremo in grado di ricostruire rapidamente il nostro stato, qualunque sia il danno. Sarà una ricostruzione storica, un progetto che ispirerà il mondo così come la nostra lotta per la nostra libertà”.

01.07 Ministro esteri Francia: la Russia finge di negoziare

La Russia sta solo “fingendo di negoziare” con l’Ucraina e si sta impegnando in un “drammatico processo di brutalità duratura”. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian. “C’è una sola emergenza: il cessate il fuoco. È solo su questa base che puoi negoziare, perché non negozi con una pistola in testa”, ha detto a ‘Le Parisien’. Le Drian ha spiegato che la Francia considererebbe la Russia “unica responsabile” per qualsiasi uso di armi chimiche o batteriologiche nella guerra. Tale uso di armi non convenzionali, ha aggiunto, “costituirebbe un’escalation intollerabile e porterebbe in risposta a sanzioni economiche assolutamente massicce e radicali, senza tabù”.

01.03 Hackerato sito web ministero emergenza russo

Il sito web del ministero russo per le situazioni di emergenza è stato ‘hackerato’. Sulla homepage sono apparsi vari messaggi sul conflitto in Ucraina, tra cui “Più di 13.000 soldati russi sono morti in guerra” oppure “Non credere ai media russi: mentono”. L’attacco si è verificato la sera del 16 marzo. Prontamente sono intervenuti i tecnici e ora il sito risulta essere in manutenzione e “temporaneamente non raggiungibile”.

00.43 Usa forniranno droni Switchblade a Ucraina

Gli Stati Uniti forniranno all’Ucraina nel nuovo pacchetto di aiuti militari i droni Switchblade, piccoli e leggeri. Lo riferiscono fonti citate dalla Cnn. Il più piccolo, Switchblade 300, può colpire un bersaglio fino a 6 miglia di distanza, mentre il più grande, Switchblade 600, può colpire più di 20 miglia di distanza. Entrambi i sistemi possono essere configurati e avviati in pochi minuti.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *