Ucraina-Russia, le news di oggi dalla guerra. Zelensky oggi parlerà all’Onu: “A Bucha finora trovati 300 morti, altrove saranno molti di più”

Pubblicità
Pubblicità

Il presidente Zelensky a Bucha di persona rilancia le accuse contro Mosca per il massacro di civili, mentre il suo esercito scopre la stanza delle torture dove miliziani pro-russi o militari regolari si sarebbero accaniti su cittadini inermi. La comunità internazionale è sotto shock, Ue e Usa annunciano un’inchiesta per crimini di guerra e raccolgono gli appelli del governo ucraino, secondo il quale a Mariupol la situazione sarebbe anche peggiore. Il presidente Usa, Joe Biden, chiede il processo per Putin, Usa e Gran Bretagna chiedono all’Onu che la Russia sia sospesa dal Consiglio dei diritti umani, ma Mosca continua a negare il proprio coinvolgimento nelle atrocità. Malgrado l’orrore, Zelensky ha detto che le trattative per arrivare a una tregua andranno avanti. Intanto neanche le bombe si fermano.

Iscriviti alla newsletter quotidiana gratuita sul conflitto | Il podcast La Giornata

DOSSIER: IL CONFLITTO | SENTIERI DI GUERRA | Timeline: gli eventi

00.52 Zelensky: a Bucha finora trovati 300 morti, altrove saranno di più

Il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, ha detto che il numero delle vittime nelle città e nei villaggi delle regioni di Kiev, Sumy e Chernihiv potrebbe superare quello dei morti a Bucha. “Abbiamo appena iniziato un’indagine su ciò che hanno fatto gli occupanti. In questo momento, solo a Bucha si conoscono circa 300 persone uccise e torturate. L’elenco delle vittime sarà molto più ampio quando l’intera città sarà controllata”, ha detto in un videomessaggio serale: “Ci sono già informazioni che a Borodyanka e in altre città liberate il numero delle vittime potrebbe essere ancora maggiore”.

00.40 Kiev: i russi vogliono circondare e conquistare Kharkiv

In Ucraina, le truppe russe si stanno concentrando su un’operazione offensiva per “circondare le truppe ucraine e conquistare Kharkiv”: ne è convinto Oleksandr Motuzyannyk, portavoce del ministero della Difesa ucraino.

00.30 Zelensky: “Ora i russi cercheranno di nascondere le tracce dei loro crimini”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha rivolto un nuovo videomessaggio al Paese per dire che, adesso che il mondo è venuto a conoscenza dei crimini commessi nella regione di Kiev, i soldati russi cercheranno di nascondere le tracce delle loro azioni. “Dobbiamo anche essere consapevoli del fatto che dopo l’annuncio dell’omicidio di massa di civili nella regione di Kiev, gli occupanti potrebbero avere un atteggiamento diverso nei confronti dei loro crimini in un’altra parte del nostro Paese. Stanno già cercando di nascondere le loro colpe negli omicidi di massa a Mariupol. Faranno decine di interviste, registrazioni rieditate, uccideranno le persone apposta in modo che sembri che qualcun altro le abbia uccise. Probabilmente ora gli occupanti cercheranno di nascondere le tracce dei loro crimini. Non l’hanno fatto a Bucha quando si sono ritirati, ma in un’altra zona è probabilmente possibile”.

00.04 Zelensky: “Parlerò al Consiglio di sicurezza dell’Onu”

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha annunciato che parlerà oggi al Consiglio di sicurezza dell’Onu. Non si sa al momento se sarà un collegamento in diretta o se invierà un video registrato. Intanto il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, ha parlato della situazione della sicurezza e dei diritti umani in Ucraina in una telefonata col ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba. Guterres ha informato Kuleba sugli obiettivi della missione del capo degli affari umanitari delle Nazioni Unite, Martin Griffiths, a Mosca e Kiev e ha “ribadito l’impegno dell’Onu per un cessate il fuoco umanitario in Ucraina e un maggiore sostegno umanitario al popolo ucraino”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source