105658359 06c7fbed 9906 4bcc 81aa 472878166d2b

Ufficiale: Brisbane ospiterà le Olimpiadi del 2032

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

105658359 06c7fbed 9906 4bcc 81aa 472878166d2b

Le Olimpiadi torneranno in Australia: 32 anni dopo Sidney, Brisbane ospiterà l’edizione 2032 dei Giochi Olimpici estivi. L’ufficialità dell’elezione è arrivata nel corso della 138esima sessione del Cio in corso a Tokyo: la città australiana era l’unica candidata ad ospitare l’edizione, che seguirà quelle di Parigi nel 2024 e Los Angeles del 2028. 

E proprio questa è la particolarità: già ieri molti avrebbero voluto l’annuncio dell’assegnazione, visto che non c’erano altre concorrenti a contendere l’assegnazione. Ma il Cio aveva detto di no. Il motivo? “Prima devono votare i membri del Comitato olimpico internazionale”, lasciando intendere che non era da scartare la possibilità di rimettere la questione sul tavolo, riaprendo le discussioni con altre città interessate. Il risultato della votazione però ha prodotto 72 voti favorevoli su 80, 5 contrari e tre astenuti o schede bianche. Così, sono servite 24 ore in più per un risultato comunque scontato. La candidatura di Brisbane infatti è stata presentata ai membri del Cio dalla premier del Queensland, Annastacia Palaszczuk, dal ministro federale dello sport, Richard Colbeck, e dal sindaco della città, Adrian Schrinner. La promessa, è di mettere il movimento olimpico in “mani sicure”, come ha detto nella propria presentazione Palaszczuk: “Ci impegniamo a creare un modello di successo con un’esperienza a costi sostenibili, positiva per il clima, sicura e avvincente per il mondo intero”. Mentre il primo ministro australiano Scott Morrison ha annunciato: “Il mio governo è orgoglioso di sostenere questa opportunità per Brisbane e il sud-est del Queensland. I due governi stanno finanziando completamente i progetti infrastrutturali da consegnare in preparazione dei giochi, garantendo affinché siano pronti per il 2032 e per lasciare un’eredità duratura”.



Go to Source