122507207 38d33d1e 467d 47e2 af4a b7d3135911b1

Ufo, il Pentagono conferma: il video con l’oggetto volante che si immerge è autentico

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

122507207 38d33d1e 467d 47e2 af4a b7d3135911b1

Ancora una conferma dal Pentagono sul fenomeno Uap (o Ufo, come si diceva un tempo). E stavolta il bollino dell’autenticità arriva su un video girato dalla nave militare USS Omaha il 15 luglio 2019, di un oggetto cosiddetto “transmediale”, ovvero intercettato in due elementi, in questo caso in aria e in acqua. “Posso confermare che il video è stato girato a bordo della USS Omaha”, ha detto la portavoce del Pentagono Susan Gough al sito The Debrief, “e che è al momento sotto l’esame dell’autorità Uaptf”.

Il ritorno degli Ufo

Il video, pubblicato dal documentarista Jeremy Corbell, mostra una sorta di sfera di colore e materiale non identificabili che si sposta in maniera peculiare sulla superficie marina, per poi immergersi repentinamente. Come ad indicare che l’elemento in cui vive il fenomeno Uap non debba essere necessariamente il cielo o lo spazio, ma include le profondità oceaniche. Della natura di questo oggetto non si sa nulla, così come di quelli ripresi da altre navi della Marina americana, tra cui delle “piramidi” volanti, anche queste in un video autenticato.

Oggetti volanti non classificati, nuove immagini ufficiali. Il Pentagono conferma: “Sono nostre e sono reali”

Una narrazione, quella sul fenomeno Ufo, che negli ultimi tempi di si è andata intensificando, sia con le conferme di ufficialità da parte del Pentagono, sia con la particolarità dei video diffusi. Dopo quelli ormai famosi del 2019, ripresi anche dal New York Times, la casistica Uap è diventata un tema mainstream negli Stati Uniti, complice probabilmente l’imminenza del rilascio di informazioni richieste dal Covid Act firmato da Donald Trump, in cui si chiede alle agenzie governative di rivelare quello che sanno sul fenomeno, entro giugno 2021.

Usa, il Pentagono crea una divisione per studiare gli Ufo



Go to Source