Un affronto. Indiscrezioni pazzesche crisi di governo La furia di Alberto Matano contro il Tg1 un caso enorme in Rai

“Un affronto”. Indiscrezioni pazzesche: crisi di governo? La furia di Alberto Matano contro il Tg1: un caso enorme in Rai

Libero Quotidiano News
Pubblicità
Pubblicità

Sullo stesso argomento:

13 gennaio 2021

Si racconta tra i corridoi di viale Mazzini che i vertici dell’azienda di servizio pubblico abbiano dovuto affrontare nelle ore mattutine le lamentele insistenti di Alberto Matano. Ma come fa a lamentarsi, vi chiederete, uno che a Rai 1 fa tutto e tutti i giorni? In Rai può succedere anche questo. Del resto, la bulimia da video è una malattia antica. Ma veniamo ai fatti. Una volta saputo che oggi pomeriggio in coincidenza della conferenza stampa di Matteo Renzi – durante la quale il leader di Italia Viva ha annunciato le dimissioni delle Ministre Bellanova e Bonetti e del sottosegretario Scalfarotto – sarebbe andata in onda, al posto de La Vita in Diretta, un’edizione speciale del Tg1, Matano ha cominciato a fare fuoco e fiamme. 
Si racconta di telefonate a raffica per convincere i capi della Rai a non consentire al suo ex Tg di andare in onda. C’è chi lo ha sentito dire al telefono “il Tg1 sono io, “è un affronto quello che mi state facendo”, “non c’è nessuno lì dentro che può condurlo”. Il direttore Carboni aveva già allertato lo studio, aveva richiamato da casa i vice direttore di cui si fida di più, ovvero Filippo Gaudenzi e Costanza Crescimbeni, aveva anche dato indicazioni alla conduttrice dello Speciale, in turno nell’edizione serale, su come gestire il parterre degli ospiti.

Insomma, tutto era stato organizzato perché il Tg1, come sempre è accaduto in occasione delle crisi di governo, andasse in onda. All’improvviso a Saxa Rubra è arrivato il contrordine. Niente Tg1. Va in onda Matano con La Vita in Diretta. Al suo fianco per commentare a caldo le prime dichiarazioni di Renzi e ipotizzare scenari futuri – udite, udite – la conduttrice di Stasera Italia Veronica Gentili volto di Mediaset e la immancabile Giovanna Botteri, una prezzemolina che saltella da uno studio all’altro per parlare di tutto lo scibile umano. Carboni ha obbedito ai diktat aziendali, ma giurano i ben informati di viale Mazzini, che il “comportamento” di Matano, in questi giorni attenzionato da Striscia la Notizia e artefice della cacciata da Rai 1 di Lorella Cuccarini, questa volta non passerà inosservato. 

Please enable JavaScript to view the comments powered by Disqus.



Go to Source