Usa, Cuomo si dimette: “Un passo indietro è la cosa migliore”

Pubblicità
Pubblicità

Il governatore dello Stato di New York, Andrew Cuomo, ha annunciato in diretta televisiva le sue dimissioni dopo le accuse di molestie sessuali da parte di 11 donne. “La cosa migliore è fare un passo indietro. Le mie dimissioni diventeranno effettive tra 14 giorni. Grazie, grazie, grazie, e siate orgogliosi. Abbiamo reso lo Stato di New York il più progressista d’America”,  ha detto ai newyorchesi, accusando il rapporto che lo incrimina di “faziosità”.

“Sesso e ricatti, ecco il metodo Cuomo”. Inchiesta sul governatore di New York

La decisione del governatore ha anticipato l’impeachment, in un momento in cui l’indagine ha lasciato il governatore più isolato che mai. Alcuni dei suoi più fedeli sostenitori lo avevano abbandonato e il presidente Joe Biden si è unito a coloro che lo hanno invitato a dimettersi. Il suo posto verrà preso dalla vicegovernatrice di New York Kathy Hochul, 62 anni, diventando la prima donna a capo dello Stato. Nativa di Buffalo, è stata eletta per la prima volta nel 2014 e ha vinto la rielezione al fianco di Cuomo nel 2018. “Comportamenti ripugnanti, inaccettabili e illegali”,così Hochul aveva commentato le accuse di molestie sessuali rivolte ad Andrew Cuomo .

Molestie sessuali, il governatore di New York Andrew Cuomo sotto accusa. La procura: “Trovate prove”. Biden: “Si deve dimettere”

Durante il discorso Cuomo si è rivolto direttamente alle figlie, dicendo: “Voglio che sappiano, dal profondo del mio cuore: non ho mai fatto, e non avrei mai voluto, mancare di rispetto intenzionalmente a una donna o trattare una donna in modo diverso da come vorrei loro fossero trattate. Vostro padre ha commesso degli errori. E si è scusato. E ha imparato da questo”. Ma secondo la procuratrice generale Letitia James, “sono state trovate prove” contro di lui. Raccolte in un rapporto di oltre 150 pagine.

“Cuomo predatore sessuale”: il governatore scaricato da tutti

Cuomo avrebbe “molestato sessualmente dipendenti statali ancora assunte ed ex dipendenti, con contatti sgraditi e non consensuali, facendo numerosi commenti offensivi di natura sessuale che hanno creato un ambiente di lavoro ostile per le donne”. Il governatore avrebbe poi intrapreso azioni per vendicarsi di almeno un’ex dipendente che lo ha accusato. L’ormai ex governatore ha finora respinto le accuse, definite “false”, ma ha detto che le sue dimissioni sono “nel miglior interesse della gente di New York”.

New York, Cuomo: si dimette il braccio destro Melissa DeRosa

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source