Usa, la Federal Trade Commission ancora contro Facebook: “Deve vendere Instagram e WhatsApp”

Pubblicità
Pubblicità

MILANO – Nuova offensiva della Federal Trade Commission, l’Agenzia Usa che si occupa di protezione dei consumatori e tutela della concorrenza, contro Facebook. La Ftc ha presentato un aggiornamento alla denuncia antitrust contro il social network, dopo aver visto respingere una prima istanza, nel tentativo di dimostrare che la creatura di Zuckerberg opera in regime di monopolio illegale. La posta in palio è non da poco: l’eventuale separazione forzata da Whatsapp e Instagram.

Facebook ha tempo fino al 4 ottobre per rispondere al reclamo modificato dalla Ftc e, via Twitter, ha già fatto sapere di esser pronta alla replica.

Quest’ultima si è mossa dopo che, a fine giugno, la corte federale aveva rigettato la prima istanza della Ftc, alla quale si erano affiancate iniziative di ben 48 procuratori generali di altrettanti Stati, dicendo che non era stato a sufficienza dimostrato il presunto monopolio del social network nell’ambito dei “personal social networking services”.

La prima mossa della Ftc era arrivata lo scorso dicembre, quando l’Autorità ha puntato il dito contro la strategia di Facebook di rimuovere ogni possibile minaccia alla sua posizione dominando, includendo le acquisizioni del social delle foto e del servizio di messaggistica, rispettivamente del 2012 e del 2014, che la stessa Autorità aveva approvato.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source