224835495 5e86494b d388 4ebd b00d 11aa2334eca3

Usa: l’amministrazione Biden pensa a una legge per ridurre la nicotina nelle sigarette

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

224835495 5e86494b d388 4ebd b00d 11aa2334eca3

L’amministrazione del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, sta valutando la possibilità di richiedere alle aziende produttrici di tabacco di ridurre i livelli di nicotina in tutte le sigarette vendute nel Paese, a livelli tali da non creare più dipendenza. Lo riferisce il Wall Street Journal, citando fonti a conoscenza della vicenda.

Lo staff di Biden sta considerando una misura in tal senso nel momento in cui si avvicina a una scadenza entro la quale l’amministrazione dovrà decidere su un’altra questione inerente al mondo del tabacco, ovvero se vietare o meno le sigarette al mentolo.

Nuova Zelanda, la premier Ardern vuole un Paese “libero da fumo” entro il 2025

La Food and Drug Administration (Fda) – l’agenzia federale che regola i prodotti alimentari e farmaceutici – deve rispondere in tribunale entro il 29 aprile a una petizione popolare contro l’aromatizzazione al mentolo.

Secondo le fonti citate dal Wsj, l’amministrazione Biden sta ora valutando se portare avanti un divieto su questo tema o una riduzione della nicotina in tutte le sigarette oppure entrambe le ipotesi allo stesso tempo. L’obiettivo dell’iniziativa anti-nicotina è quello di spingere milioni di fumatori a smettere o passare ad alternative meno dannose come gomme alla nicotina, pastiglie o sigarette elettroniche. Il mentolo, invece, è considerato una fonte di attrattiva per i più giovani, e li indurrebbe ad iniziare a fumare. Secondo il quotidiano di Wall Street, entrambe le iniziative richiederebbero anni prima di andare in porto, affrontando più che probabili sfide legali.



Go to Source