141237552 8026ea4f 0a65 46f6 bf1a 55e6a7ff267a

Vaccini, Figliuolo alle Regioni: “Basta polemiche e propaganda. Avanti con over 60 e fragili o non ne usciamo più”

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

141237552 8026ea4f 0a65 46f6 bf1a 55e6a7ff267a

ROMA – Andare avanti con il piano vaccinale stabilito immunizzando quanto più possibile gli over 60 e i fragili. Altrimenti “non ne usciamo più”. L’appello (polemico) del commissario per l’emergenza Covid Paolo Figliuolo è rivolto a tutte Regioni: “Lo chiedo davvero a tutti i presidenti – dice il generale – di andare avanti con il piano: è facile farsi prendere dalla propaganda, e dire ‘apro questa categoria o un’altra’, ma se noi non mettiamo in sicurezza gli over 60, che sono quelli che hanno il 95% di probabilità di finire in ospedale, peggio ancora in intensiva e peggio ancora di morire, non ne usciamo più”.

Vaccini, record di dosi ai giovani ma si ferma la corsa a immunizzare gli anziani

All’indomani del via libera alle prenotazioni per gli over 40, autorizzata dallo stesso Figliuolo, il commissario dunque ammonisce i governatori. Non una retromarcia ma una nuova sottolineatura delle priorità: “In queste due settimane – dice dal Mandela Forum di Firenze, in visita all’hub vaccinale, ci dobbiamo concentrare su queste due categorie”: gli over 60 e i fragili. “C’è stato un calo vertiginoso dei ricoveri e dei decessi dando priorità alle classi vulnerabili – spiega –  Adesso abbiamo davanti 2-3 settimane in cui dobbiamo tenere la barra dritta”.

Open day per i maturandi e influencer. Sui vaccini ora è caccia ai giovanissimi

“Da giugno, con l’arrivo massiccio di vaccini (ne sono attese 20 milioni di dosi, ndr), potremo pensare ad avere le inoculazione massicce sul resto delle categorie: gli alberghieri, il settore della grande distribuzione che ne hanno bisogno, i cassieri che hanno lavorato dall’inizio della pandemia e che per me sono eroici come i medici. Tutti sono essenziali ma adesso dobbiamo continuare a mettere in sicurezza le persone più vulnerabili” ha aggiunto il generale.



Go to Source