113025610 35e93edd cec1 467a 8158 625801447ae7

Vaccini, il commissario Figliuolo: “Valutiamo di estendere AstraZeneca agli under 60”

La Republica News
Pubblicità
Pubblicità

113025610 35e93edd cec1 467a 8158 625801447ae7

ROMA – Si sta valutando di estendere Astrazeneca alla “classe di età inferiore ai 60, questo sulla base degli studi. Ne sto parlando con Iss e con il Cts dell’Aifa”. Così il Commissario per l’Emergenza, Francesco Figliuolo, all’inaugurazione dell’hub vaccinale presso il polo natatorio della Fin ad Ostia a Roma.

“I vaccini vanno impiegati tutti – sottolinea Figliuolo – Astrazeneca è consigliato a determinate classi ma l’Ema dice che va bene per tutti. In Gran Bretagna lo hanno fatto in 21 milioni di persone, ci sono effetti collaterali infinitesimali. Dobbiamo impiegare tutto ciò che abbiamo altrimenti il ritmo della campagna vaccinale non raggiungerà gli obiettivi previsti”. Per questo motivo “è probabile che nell’arco della rolling review si possa valutare l’estensione anche agli under 60. Ne stiamo parlando con iol Cts, l’Iss e l’Aifa in base a studi fatti in Gran Bretagna. I vaccini vanno impiegati tutti”, aggiunge.

L’Aifa aveva suggerito l’utilizzo solo per gli over 60 dopo lo stop di tre giorni all’utilizzo di quel vaccino in Europa dopo una serie di casa di reazioni avverse sospette. “E’ un discorso che la scienza sta vedendo, sulla base di studi avanzati – spiega Figliuolo – Dobbiamo credere nella scienza, è l’unico modo per uscire dalla pandemia. Progredendo nella campagna vaccinale abbiamo risultati, un calo dei contagi e una diminuzione delle vittime”.

All’inaugurazione dell’hub nel polo natatorio il commissario dice: “Questo è un altro esempio di bella Italia, è un centro da dieci linee che può arrivare aáregime a oltre mille inoculazioni al giorno. Se ci vacciniamo in fretta, riapriamo anche lo sport. Oggi abbiamo 20,7 milioni somministrazioni a fronte di 24,7 milioni vaccini – continua – abbiamo 4 milioni di vaccini da inoculare in questi giorni finché il 6 maggio non arriveranno i nuovi afflussi. La campagna sta procedendo secondo quello che avevo prefigurato all’inizio. Seguiamo il piano e vaccineremo a brevissimo gli atleti che andranno alle Olimpiadi, perché questo è un segno dell’Italia che riparte”.



Go to Source