Vaccino Sputnik, l’immunologa Viola: “Non funziona. E dopo averlo bocciato ricevetti una strana telefonata”

Pubblicità
Pubblicità

“Quando sul vaccino Sputnik venne pubblicato il lavoro, insieme a Enrico Bucci e ad altri colleghi a livello internazionale, scrivemmo su ‘Lancet’ un commento per dire che il vaccino effettivamente non funzionava. In quei giorni, a parte che il mio telefono cominciò a dare dei seri problemi, ricevetti una telefonata molto strana, di una persona che disse di essere del ministero degli Interni, della sicurezza, non ricordo. E mi disse che voleva informazioni: voleva sapere se io sapessi di più sul vaccino Sputnik. Una strana telefonata, mi chiedeva dati”. Lo ha rivelato per la prima volta l’immunologa dell’Università di Padova, Antonella Viola, ospite di ‘Forrest’ su Rai Radio1. “Cercavo di capire meglio chi fosse ma è stato molto vago. Mi disse che sarebbe venuto a trovarmi in studio ma non è mai più venuto – ha aggiunto la scienziata – Ovviamente non sarà stato qualcuno del ministero, immagino di no, però mi è rimasto il dubbio di capire chi fosse questa strana persona che si è presentata e che ha voluto sapere perché io avessi criticato il vaccino”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source