Vanessa Ferrari dopo l’operazione al piede saluta i fan: “Non ho ancora smesso di sognare”

Pubblicità
Pubblicità

“Sei mesi fa ero sul podio olimpico e se oggi decido di sottopormi a quest’intervento è perché non ho ancora smesso di sognare”: Vanessa Ferrari, la trentunenne ginnasta di Orzinuovi (nel Bresciano) che lo scorso agosto ha vinto la medaglia d’argento nel corpo libero alle Olimpiadi di Tokyo, è stata operata al piede sinistro alla casa di cura I Cedri di Fara Novarese dall’ortopedico Giacomo Zanon.

L’intervento è riuscito ed è la stata la stessa campionessa a comunicarlo ai propri follower, postando su Instagram due foto che la ritraggono sorridente in clinica: “Appena sveglia, le parole del dottor Zanon sono state confortanti – ha scritto – Mi ha detto: ‘È andato tutto bene. Abbiamo limato la parte di osso che si era creata a forma di punta, la quale raschiava il tendine a ogni movimento'”.

Vanessa Ferrari, il bronzo dopo il Covid e la palestra allestita nel garage dal fidanzato: “Così si è allenata per tornare a vincere”

Ora la speranza dell’atleta è che “funzioni come il detto ‘tolto il dente, tolto il dolore'”. Il post si chiude con una battuta: “Gli effetti dell’anestesia rendono momentaneamente tutto più bello, cosi non penso alla riabilitazione che mi attende”. Tra i numerosissimi messaggi di affetto e incoraggiamento che le stanno arrivando da tutto il mondo, spicca quello della sciatrice bergamasca Sofia Goggia, che – proprio come Vanessa Ferrari – nella sua carriera ha più volte dovuto fare i conti con problemi fisici e infortuni: l’ultimo risale allo scorso gennaio, ma non le ha impedito di conquistare l’argento alle Olimpiadi di Pechino appena 23 giorni dopo la caduta.

Olimpiadi, Vanessa Ferrari da sogno: è argento nel corpo libero

“Forza, Leonessa” è il commento di Goggia alle foto post operatorie di Vanessa Ferrari. E la ginnasta ha subito risposto con l’emoji che raffigura un cuore. Non mancano gli auguri di altri atleti azzurri – dalla velocista Alice Mangione all’ex pallavolista Rachele Sangiuliano e ai ginnasti Alessia Maurelli e Nicola Bartolini – e non solo. La ginnasta romena Larisa Iordache, più volte campionessa europea, le ha raccomandato: “Prenditi cura di te, ragazza”.

Era stata proprio la Ferrari ad annunciare ai follower che si sarebbe sottoposta a una nuova operazione al piede, anche in questo caso utilizzando i social: “Dopo il traguardo raggiunto a Tokyo mi sono presa del tempo per far riposare i piedi, perché per arrivare a quel livello ho dovuto lavorare tanto e di conseguenza i tendini ne hanno sofferto – ha scritto su Instagram nei giorni scorsi – Nelle ultime settimane ero rientrata in palestra, con l’obiettivo di intraprendere un nuovo percorso, però nonostante il tempo c’era qualcosa che non andava”.

Colpa di una sporgenza ossea nel piede sinistro, che non le permetteva di allenarsi con serenità: “Quindi ho scelto di sottopormi a un altro intervento, il quarto a questo piede, per rimuovere questa parte di osso” si legge ancora nel post, in cui la campionessa ha confessato che “inizialmente la notizia è stata come un fulmine a ciel sereno, perché significa ripartire da zero per l’ennesima volta e so benissimo cosa voglia dire ripetere tutta la riabilitazione e la preparazione”.

Eppure la determinazione che da sempre la contraddistingue non è venuta meno: “Penso di avere ancora la forza e la voglia di dimostrare che saprò rialzarmi. Grazie a chi crede in me, a chi non ha mai smesso e a chi continuerà a farlo. Invece a quelli che commenteranno ‘Ormai sei finita’, dico che, se dovessi esserlo come le altre volte, a me va benissimo”.

E il sostegno dei tifosi non si è fatto attendere: “Grazie a tutti per il supporto che sto ricevendo, soprattutto in questi momenti è fondamentale – è stato il messaggio della ginnasta alla vigilia dell’operazione – Sistemo le ali per tornare a volare”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source