Venezia 80, tra mani in tasca e trasparenze. Le pagelle del red carpet di oggi alla Mostra del Cinema

Pubblicità
Pubblicità

Le cappe in piume quest’anno sono un must di Venezia. Sul tappeto rosso del film The Killer di David Fincher un’anonima ospite sembra il cigno nero del celebre balletto. Sarà la bellezza della ragazza ma l’insieme ci appare molto più elegante e di classe di tutti i tentativi finora.

Voto 7

Bonello in doppiopetto ghiaccio 

Che Bertrand Bonello, regista francese, avesse un gusto per la moda e un gusto elegante lo avevamo già capito ai tempi di Saint – Laurent (era il 2014) quando aveva presentato a Cannes il biopic sullo stilista interpretato dal compianto Gaspard Ulliel. Questa sera sul tappeto rosso del suo La Bête, splende in un doppiopetto ghiaccio. 

Voto 8

Almeno non le mani in tasca

Per un uomo elegante un altro che ha fatto decisamente un passo falso. L’attore tedesco Jan Bülow, protagonista del film tedesco La teoria del tutto, si è presentato con un completo che non valorizza il suo fisico. Poi si è piazzato davanti ai fotografi con le mani in tasca, non si fa.

Voto 4

Julia Faure

Il problema dell’abito dell’attrice francese Julia Faure non sono le coppette sui capezzoli, ma l’insieme di un abito un po’ triste e senza fantasia

Voto 5

Marisa Paredes stupenda musa di Pedro Almodóvar

A 77 anni la musa storica di Pedro Almodóvar, Marisa Paredes (Tacchi a spillo, Il fiore del mio segreto, Tutto su mia madre) sul tappet rosso della Mostra del cinema con la sua fluente chioma leonina argentata con cui gioca davanti ai fotografi.

Voto alla coiffure 7,5

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *