Verdone 70 Laura Morante Con Carlo e come ballare il tango musica e danza

Verdone 70, Laura Morante: “Con Carlo è come ballare il tango: musica e danza”

La Republica News
Pubblicità

Laura Morante con Carlo Verdone ha girato nel 2004 L’amore è eterno finché dura, interpretando la moglie travolta da una crisi matrimoniale in un crescendo di disavventure e qualche sorpresa.Com’è stato l’incontro con Verdone?”Per me è stato un incontro particolarmente felice. Sulla carta non era così scontato che noi trovassimo una intesa immediata così forte. E quindi mi sono divertita moltissimo a recitare con lui”.
Lei ha lavorato con tantissimi registi diversi. Qual è la nota unica di Verdone?”Innanzitutto è un regista musicale, ha orecchio e senso del ritmo. E poi è molto generoso, come regista e come attore tende a valorizzare i compagni di set. Questo mi ha particolarmente colpito, mi sono sentita con lui come una ballerina di tango che si muoveva in sincronia. Non succede spesso, ci sono attori-mattatori che invece di porgerti la scena cercano di sottrarti spazio senza capire che se si canta insieme e uno dei due stona la cosa danneggia entrambi. Carlo non è mai così. In questo è generoso e bravo, ha un orecchio musicale straordinario, non ti porta mai fuori strada e nello stesso tempo c’è una grande reattività”.In che senso?”Per esempio nel dialogo in cui ripetiamo ‘Guido’ tante volte, la scena scaricatissima in rete, beh è stata riscritta poco prima di girarla e poi siamo andati a ruota libera. Non è una improvvisazione certo, ma c’è creatività e bisogna avere con lui la capacità di ascoltare e intonarsi l’un l’altro. Una capacità che Carlo possiede al massimo grado”.
Argomenti



Go to Source