Versalis accordo con Agr per sviluppo nuovi prodotti da pneumatici a fine vita

Versalis: accordo con Agr per sviluppo nuovi prodotti da pneumatici a fine vita

Libero Quotidiano News
Pubblicità

Condividi:

17 novembre 2020

Roma, 17nov. (Adnkronos) – Versalis, società chimica di Eni leader nella produzione e commercializzazione di elastomeri, e Agr, società torinese proprietaria di una tecnologia per la devulcanizzazione (processo di rottura selettiva di legami chimici che consente di riportare oggetti in gomma solida, di norma granulati, in una forma lavorabile e modellabile, pronti per essere riutilizzati nella produzione di nuovi prodotti, come ad esempio pneumatici o guarnizioni) di elastomeri post consumo, hanno sottoscritto un accordo per mettere a punto innovazioni tecnologiche e sviluppare nuovi prodotti e applicazioni in gomma riciclata. L’accordo, si legge in una nota, ha l’obiettivo di mettere a fattor comune le rispettive competenze per sviluppare e commercializzare una nuova gamma di prodotti a base elastomerica ottenuta con gomma granulata proveniente da prodotti post consumo, venendo incontro alle crescenti esigenze di economia circolare di produttori di pneumatici e altri articoli in gomma.
Versalis renderà disponibili i laboratori dei propri centri di ricerca a Ravenna e Ferrara, nonché le attrezzature necessarie per la messa a punto, sia nella formulazione che nella tecnologia, delle specifiche applicazioni individuate. AGR metterà a disposizione la sua piattaforma tecnologica presso lo stabilimento di Cumiana (Torino). L’iniziativa sarà sviluppata in collaborazione con il Consorzio EcoTyre, che gestisce una rete nazionale di raccolta e trattamento di PFU (Pneumatici Fuori Uso) dai quali sarà possibile ricavare la gomma granulata.
Con questa nuova iniziativa in ambito economia circolare, Versalis punta ad aumentare la gamma di prodotti Versalis Revive, realizzati con materiale da riciclo, che così potrà ampliarsi anche al segmento dei materiali elastomerici, in cui è leader per know-how tecnologico e applicativo.



Go to Source