Video Marcia su Washington, il discorso di Sacha Baron Cohen contro l’odio: “Scegliete la verità”

Pubblicità
Pubblicità

Il comico e attivista Sacha Baron Cohen ha tenuto un discorso al 60esimo anniversario della Marcia su Washington, chiedendo alle persone di scegliere la verità e l’empatia al posto delle bugie e dell’odio. 

“Quando ero uno studente universitario di 19 anni e stavo lavorando alla mia tesi sul movimento per i diritti civili, ho visitato Atlanta e ho soggiornato presso la storica Butler Street YMCA. […] Lì ho imparato come gli afroamericani e gli ebrei americani – e persone di così tante fedi diverse – hanno unito le forze, siano andati in prigione insieme, abbiano sacrificato le loro vite insieme e ottenuto insieme vittorie storiche per i diritti civili. […] Il potere che deriva da nostro restare uniti è precisamente il motivo per cui coloro che si oppongono all’uguaglianza e alla libertà cercano di dividerci. Si appellano agli istinti peggiori dell’umanità, che spesso ribollono appena sotto la superficie. L’ho visto nel mio stesso lavoro”.

“Nei panni di Borat – primo giornalista di fake news – ho intervistato alcuni studenti universitari: tre giovani uomini bianchi in camicia polo. […] Hanno parlato di come, qui negli Stati Uniti, “gli ebrei” abbiano “il sopravvento”. Quando ho chiesto se ci sono schiavi in America, hanno risposto: “Magari!” “Dovremmo avere schiavi”, ha detto uno, “sarebbe un paese migliore”.””Quei giovani uomini hanno fatto una scelta. Hanno scelto di credere a alcune delle più antiche e abominevoli menzogne che stanno alla base di tutto l’odio del mondo. Mi fa male essere costretto a ripeterlo ancora una volta: l’idea che le persone di colore siano inferiori è una menzogna. L’idea che gli ebrei siano pericolosi e onnipotenti è una menzogna. L’idea che le donne non siano uguali agli uomini è una menzogna. L’idea che le persone LGBTQ siano una minaccia per i nostri figli è una menzogna”.

La marcia su Washington ebbe luogo il 28 agosto 1963 sotto la presidenza di John Fitzgerald Kennedy: fu una manifestazione politica a sostegno dei diritti civili degli afroamericani. In quest’occasione, il leader afro-americano Martin Luther King Jr. pronunciò al Lincoln Memorial il suo storico discorso I have a dream, invocando la fine del razzismo e la pace tra bianchi e neri.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *