“Voglio bene anche a Gasp”. Papu Gomez, la sorpresa nel giorno dell’addio all’Atalanta

Pubblicità
Pubblicità

Sullo stesso argomento:

26 gennaio 2021

“Sono triste e anche contento”. È arrivato il giorno dell’addio tra Papu Gomez e l’Atalanta: è ufficiale infatti il trasferimento del calciatore argentino al Siviglia, dove atterrerà nelle prossime ore con un volo privato. “Rifarei tutto quello che ho fatto dal primo giorno a Bergamo, abbiamo fatto la storia di questa società ora al top in Europa”, sono state le ultime parole del Papu: “I tifosi mi mancheranno tanto – ha aggiunto – Bergamo è nel mio cuore, è la mia città. Ci rivedremo presto, sicuramente. Ho già parlato con i Percassi e sanno cosa penso. Voglio bene a tutti. Certo, anche a Gasperini”. 

Video su questo argomento

Insomma, ultime parole concilianti, dopo la separazione un po’ traumatica e improvvisa avvenuta nei mesi scorsi: sembra essere però già acqua passata, lo si intuisce anche dalle dichiarazioni di Gian Piero Gaspierini. Il quale ha teso la mano a Gomez, ma al tempo stesso è pronto a guardare avanti, come d’altronde ha già fatto: “Il Papu ha dato tantissimo all’Atalanta, adesso la squadra può camminare con le proprie gambe. Ci ha aiutato a crescere, non posso che augurargli il meglio: va in una squadra molto forte che gioca la Champions, un bel palcoscenico”. L’argentino ha firmato col Siviglia un contratto fino al 2024 da 3 milioni di euro a stagione: l’Atalanta incasserà 7,5 milioni tra parte fissa e bonus, una cifra non banale in tempi di pandemia per un calciatore fuori rosa. Gomez ha chiuso l’esperienza bergamasca con 252 presenze e 59 gol in oltre sei anni. 

Please enable JavaScript to view the comments powered by Disqus.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source