Volley, gli azzurri battono il Venezuela e chiudono secondi

Pubblicità
Pubblicità

TOKYO – Si chiude con una vittoria la prima fase per l’Italvolley. Nell’ultima partita del girone A gli azzurri hanno battuto 3-0 (25-22, 25-15, 25-1) il Venezuela (5 sconfitte su 5). Quattro vittorie su cinque invece per l’Italia, fermata solo dalla fortissima Polonia e secondo posto nel girone. Ora si torna in campo il 4 agosto: l’avversaria sarà stabilita dal sorteggio di questa sera e sarà una tra Brasile e, molto probabilmente (se battono l’Argentina) Usa, le due ultime avversarie dei Giochi di Rio 2016. La Francia andrebbe a battersi con la Polonia, la Russia giocherà contro la vincente di Giappone-Iran di questa sera.

ll ct Bengini ha concesso un turno di riposo a Giannelli, Zaytsev e Anzani schierando la diagonale Sbertoli-Vettori, i martelli Juantorena e Michieletto, al centro Galassi e Piano con Colaci libero. Primo set equilibrato con gli azzurri in grado di scrollarsi di dosso gli avversari solo nel finale. Nel secondo Juantorena (14 punti e best scorer azzurro a fine partita) spadroneggia. Terzo set con Lavia in sestetto e 25-17 finale. Così Blengini alla fine:  “Sapevamo che il match di oggi aveva poco significato in termini di classifica, però era importante dare continuità all’approccio e al modo di stare in campo. Abbiamo dimostrato di rispettare qualsiasi avversario. In generale è stata una buona prova, io vedo una squadra unita, compatta e disponibile. Il nostro è un gruppo che sa di avere, come tutti, delle qualità e dei problemi, però non ci soffermiamo troppo su questo e ognuno cerca di fornire il proprio contributo, dando il massimo per cercare di raggiungere quell’obiettivo che tutti noi vogliamo fortissimamente”.

Pubblicità

Pubblicità

Go to Source